Pecco Bagnaia: “Da pilota factory avrò più responsabilità”

Pecco Bagnaia sarà pilota Ducati factory nel 2021 e non può concedersi gli alti e bassi dell’ultima stagione. Per lui sarà un inverno di allenamenti.

Pecco Bagnaia
Pecco Bagnaia (getty images)

Pecco Bagnaia ha la sua prima grande occasione in MotoGP con il passaggio nel team Ducati factory. Dopo una stagione fra alti e bassi, contrassegnata indelebilmente dall’infortunio rimediato nelle libere di Brno, il pilota della VR46 Academy è riuscito a ritagliarsi un posto nel box ufficiale dopo l’addio di Andrea Dovizioso e farà coppia con Jack Miller. La pressione sarà inevitabile: “In qualità di pilota ufficiale Ducati, avrò maggiori responsabilità”.

Dopo l’infortunio ha fatto ritorno sul circuito di Misano andando a prendersi il suo primo podio. Una prestazione magistrale e decisiva nel ballottaggio che si era creato con Johann Zarco. Con il suo stile di guida ha dimostrato in varie occasioni di riuscire a domare il nuovo pneumatico posteriore soft, in altre ha invece dovuto soccombere alla mancanza di grip. Cosa si aspetta dal 2021? “Difficile dirlo perché la situazione quest’anno era davvero strana – ha detto Pecco Bagnaia a Speedweek.com -. Doppi eventi sulla stessa pista, pochissimo tempo tra un Gran Premio e il successivo… La stagione del Mondiale è stata piuttosto difficile, per la testa, ma anche per le squadre”.

Pecco diventa pilota factory

Sebbene si prevede un calendario più ampio rispetto a quello del 2020, con i motori congelati gli equilibri in pista potrebbero cambiare di poco. “Penso che la situazione rimarrà abbastanza simile nel prossimo anno perché le moto sono così vicine ora. Non c’è una moto che sia sopra l’altra – ha aggiunto l’ex Pramac -. Quindi chi può adattarsi a un pneumatico più veloce può fare la differenza. Ed è quello che è successo anche un po’ in questa stagione. Di tanto in tanto la Yamaha ha dominato, verso la fine era più Suzuki, a Misano eravamo incredibilmente veloci… È molto difficile dire qualcosa sulla prossima stagione adesso”.

Da parte sua il pilota piemontese sa che non può concedersi molti errori nel team factory. “Gli alti e bassi con cui ho dovuto lottare quest’anno non devono assolutamente ripetersi. Dovrò adattarmi più rapidamente alle diverse situazioni. Questo è chiaro – ha concluso Pecco Bagnaia -. Ho tutto l’inverno davanti a me per cercare di crescere ulteriormente, in modo da poter leggere tutte queste situazioni”.

Pecco Bagnaia
Pecco Bagnaia (getty images)