MotoGP, Johann Zarco: “Con Pramac sono pronto a vincere”

Johann Zarco nel 2021 ha una grande occasione per ritornare nelle posizioni di vetta in modo costante. Con Pramac l’obiettivo sarà rincorrere la prima vittoria con Ducati.

Johann Zarco
Johann Zarco (Getty Images)

Dopo una stagione difficile con KTM Johann Zarco ha rivisto la luce grazie a Ducati e al team Avintia. Sono bastate poche gare per meritarsi la fiducia di Borgo Panigale, tanto da sfiorare l’impresa di entrare nel team factory, prima che Pecco Bagnaia avesse la meglio. Ma dal 2021 il francese potrà contare su una moto ufficiale e sull’esperienza del team Pramac Racing, dove proverà a compiere un ulteriore passo avanti per la sua carriera.

Inizialmente Avintia gli sembrava una opzione poco affidabile, ma Gigi Dall’Igna ha saputo rassicurarlo ed ha mantenuto fede alla parola data nel paddock di Valencia, al termine dell’ultimo GP del 2019, assicurandogli supporto tecnico e aggiornamenti nonostante una GP19. “Un anno fa avevo dei dubbi, ma già nei test in Malesia ho capito che stava andando tutto bene. I miei dubbi non riguardavano la meccanica, ma piuttosto il controllo della situazione generale. La base tecnica della moto mi ha dato fiducia sin dall’inizio. Questo era già positivo. Al team è piaciuto anche il modo in cui mi sono adattato”, ha raccontato Johann Zarco a Motorsport-Total.

A Brno la svolta con Ducati

Nelle prima due gare a Jerez, un circuito dove la Ducati non si è mai adattata alla perfezione, ha raccolto un 11° e 9° posto. Già a Brno ha conquistato la pole position e il podio, ripagando la fiducia offertagli. Una svolta per la sua collaborazione con Borgo Panigale. “La pole position e il podio nella terza gara hanno dato fiducia nelle mie capacità. Quella gara era una chiara visione che insieme avremmo potuto realizzare qualcosa di interessante. La sfida era tornare ai massimi livelli e ottenere una moto competitiva – ha aggiunto Johann Zarco -. Da Misano era chiaro, anche se ancora non sapevo se sarebbe stato il team ufficiale o il Pramac”.

Alla fine il ballottaggio è stato vinto da Pecco Bagnaia, ma il pilota di Cannes ha una grossa opportunità tra le mani. “Sono contento di aver ritrovato la stabilità e di essere di nuovo competitivo. Il mio obiettivo principale è stato raggiunto. Da Le Mans o Aragon ho considerato ogni gara come un test per il prossimo anno. Sono contento di aver ritrovato la stabilità e di essere di nuovo competitivo. Penso di essere pronto per il prossimo anno. Il team ufficiale può essere un po’ più prestigioso, ma so di poter pensare alle vittorie con Pramac”.

Leggi anche -> Marc Marquez: “Mir? Campione senza fare grandi cose”

Johann Zarco (getty images)