Russell scherza sulla chiamata Mercedes: “Ero in bagno”

Nel prossimo GP di Sakhir Russell prenderà il posto di Hamilton in Mercedes. Ecco come lo ha scoperto l’inglese della Williams.

(©George Russell Twitter)

Quest’anno di cose strane la F1 ne ha viste e vissute parecchie, in particolare per quanto riguarda le sostituzioni al volo dei piloti. Ne sa qualcosa Nico Hulkenberg che per ben due volte si è sentito chiamare all’improvviso dalla Racing Point per prendere il volante prima di Perez, poi di Stroll. Adesso invece è toccato a George Russell, impegnato da due stagioni con la Williams sentirsi reclamare in un’altra squadra, nella fattispecie dalla Mercedes per prendere il posto di nientepopodimeno che Lewis Hamilton assente per Covid. L’inglese già salito a bordo della W11 e scoperto cosa sia il tanto chiacchierato DAS, ha rivelato alcuni dettagli della telefonata del boss delle Frecce Nere Wolff.

“Erano le 2 del mattino di martedì ed ero in bagno”, ha confessato a Motorsport.com. “Mi ha informato della positività di Ham al Coronavirus e mi ha domandato se fossi disponibile a prendere il suo volante. Il giorno successivo è stato piuttosto impegnativo. Mi hanno contattato moltissime persone, ma ora sono contento”.

E come dargli torto. A partire da venerdì pomeriggio, orario italiano, il 22enne sarà in pista con la macchina più invidiata dello schieramento. Un’opportunità che potrebbe bruciarlo, oppure consacrarlo a stella del futuro. “Da parte mia, non sento una pressione particolare”, ha sottolineato. “Toto non mi ha dato dei target. Detto ciò è difficile giudicare un pilota basandosi su una corsa, sia che vada male o magnificamente”, ha in seguito messo le mani avanti. “Domani sarà una giornata molto intensa. Cercherò di assorbire più informazioni possibili. Staremo poi a vedere come andrà il prosieguo del fine settimana ed eventualmente Abu Dhabi”, ha concluso con un pensiero al gran finale di stagione.

(©George Russell Twitter)

Chiara Rainis