In Petronas avvisano Valentino Rossi: “Siamo noi a comandare”

Valentino Rossi è pronto a cimentarsi in una nuova avventura con il Team Petronas, ma la squadra lo avvisa che non ci saranno favoritismi.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

La trattativa tra Valentino Rossi e il Team Petronas è stata abbastanza lunga. Anche se in linea generale l’accordo era stato trovato, infatti, si è dovuto discutere tanto su alcuni cavilli. Il Dottore, infatti, da sempre si porta dietro uno stuolo di persone da una scuderia all’altra, un gruppo di fedelissimi che lo ha accompagnato nei giorni belli e in quelli grigi.

Wilco Zeelenberg, team manager Petronas SRT, ha così dichiarato ai colleghi di “Speedweek”, in merito all’ingaggio di Valentino Rossi: “Era chiaro sin dall’inizio che avremmo perso Fabio. La Yamaha lo voleva e noi non volevamo litigare con loro. Loro avevano poi promesso già un posto a Valentino, c’erano altri piloti sul mercato, ma visto che c’era già questa promessa sarebbe stato sciocco non valutare questa sfida con lui. Per tutta la squadra è un onore averlo”.

Zeelenberg: “Vogliamo che Vale e Franco si spingano a vicenda”

Il manager ha poi proseguito: “Valentino è una persona importante in questo mondo, ma siamo stati molto chiari con lui, siamo noi a determinare la strategia. Naturalmente voleva portare con sé la sua gente, ma noi gli abbiamo detto che avevamo delle responsabilità nei confronti di Petronas. Vale occuperà il lato destro del box e non il sinistro al quale era abituato, può sembrare un dettaglio, ma è importante. Quello è il lato di Franco”.

Infine Zeelenberg, ha così concluso: “Noi vogliamo che i due si spingano a vicenda ad essere più veloci. Era importante che non prendesse il posto di Franco. Petronas vuole continuare e al 99% firmerà un quinquennale con Dorna per arrivare sino al 2026. Quest’anno abbiamo vinto 6 gare e non credo che ci separeremo a breve da Yamaha. Ma la MotoGP è questa e dobbiamo essere realistici qualora ci fosse un’alternativa bisognerà indagare”.

Valentino Rossi, Maverick Vinales e Franco Morbidelli (Getty Images)
Valentino Rossi, Maverick Vinales e Franco Morbidelli (Getty Images)