“Anche Lauda era un pagante”. Steiner replica così alle critiche

L’ingaggio di Mazepin da parte della Haas sta facendo molto discutere. Boss Steiner difende il suo pilota confrontandolo con Lauda.

Gunther Steiner (©Getty Images)

Dal passato senz’altro non brillante, per fortuna sua quest’anno in F2 qualcosa di interessante lo ha mostrato, raggranellando finora due vittorie e cinque podi. Da poche ore eletto pilota di F1 Nikita Mazepin non ha mai smesso di far discutere. Il motivo è papà Dmitry, magnate ricchissimo, che non avrebbe fatto altro che comprargli il sedile della Haas, in barba a meriti discutibili. Il fatto che ancora una volta i soldi abbiano deciso una promozione, non è andato giù a molti, specialmente alla luce del caso Perez. Il messicano, pur autore di prestazioni solide e costanti, al 90% non riuscirà a trovare un’alternativa al ritiro per il 2021. Un vero peccato che non può lasciare indifferenti.

“Ci sono molti ottimi driver che sono arrivati nel Circus grazie alla valigia piena. Il primo che mi viene in mente è proprio Sergio”, ha dichiarato a Motorsport.com Gunther Steiner, sentitosi giustamente preso in causa avendo effettuato la scelta di chiamare in squadra il moscovita. “Quando ha debuttato Checo è stato etichettato come pagante, ma guardate la sua carriera e cosa è riuscito a conquistare”. Presi d’esempio i vari Russell, spalleggiato dalla Mercedes, e ancor di più Stroll, con babbo Lawrence pronto addirittura a comprarsi i team pur di far correre il figlio, il dirigente meranese si è lanciato in un paragone ancora più prestigioso, ossia Niki Lauda. “Un giorno mi confidò di essere arrivato alla massima serie grazie ad un banca che lo aiutò a trovare un volante. Credo si riferisse all’epoca della BRM”, ha raccontato evidenziando il curriculum dell’austriaco. I denari non fanno la felicità, certo, però danno una mano a compiere la scalata e l’automobilismo non è sicuramente l’unico caso. “Non capisco perché non avrei dovuto prendere un altro. Nikita sta disputando una bella stagione ed al momento è terzo in campionato. Che cos’altro dovrebbe fare?”, la domanda aperta dell’ingegnere.

Nikita Mazepin (©Getty Images)

Chiara Rainis