Moto3, delusione SIC58 nel 2020: lo sfogo di Paolo Simoncelli

Paolo Simoncelli si aspettava un Mondiale Moto3 decisamente più positivo per SIC58 Squadra Corse. Per il 2021 spera di vedere miglioramenti.

Paolo Simoncelli (Getty Images)

Il campionato Moto3 del 2020 non è stato quello atteso per il team SIC58 Squadra Corse, che non è riuscito a lottare per il titolo mondiale. Le aspettative erano quelle di riuscire finalmente a conquistarlo.

L’inizio di stagione non era stato malaccio, almeno con Tatsuki Suzuki (vincitore a Jerez 2). Ma nella seconda metà dell’anno i risultati del pilota giapponese sono stati negativi, con due gare saltate per infortunio e ben cinque ritiri. Dodicesimo posto finale in classifica e non pochi rimpianti. Invece, Niccolò Antonelli è andato peggio con la diciannovesima posizione in graduatoria e soli tre GP conclusi in top 10.

Paolo Simoncelli deluso dalla squadra Moto3

Paolo Simoncelli non è contento di come è andata la stagione 2020: «Tutti i nostri ambiziosi programmi sono andati in fumo. Non abbiamo concretizzato nulla di quello che avevamo prestabilito – riporta Motosprint – quando all’inizio su di noi ci avevo scommesso. Se ci penso mi fa arrabbiare e psicologicamente. Con entrambi i piloti non è stato quello che ci aspettavamo. Siamo stati sottotono con prestazioni incolori».

Il team SIC58 Squadra Corse nel 2021 continuerà a gareggiare nel campionato mondiale Moto3, ma al fianco di Suzuki ci sarà Lorenzo Fellon. Il pilota francese andrà a sostituire Antonelli, che l’anno prossimo gareggerà con il team Esponsorama Avintia. La squadra di Simoncelli spera di vivere un’annata decisamente migliore dell’ultima, anche se come sempre ci saranno tanti avversari difficili da battere.

Tatsuki Suzuki
Tatsuki Suzuki (©Getty Images)