Bottas frastornato da Hamilton: “Pensavo di aver fatto tutto bene”

Bottas è apparso alquanto confuso dalla prestazione fatta dal proprio compagno di team sul circuito del Bahrain durante le qualifiche.

Valtteri Bottas (Getty Images)
Valtteri Bottas nel paddock del GP del Bahrain (Getty Images)

Valtteri Bottas non sta vivendo una bella stagione, dopo la vittoria ad inizio stagione tutti si aspettavano di vederlo maggiormente protagonista. Il finlandese però è pian piano calato di rendimento. Nell’anno in cui il suo compagno di team ha praticamente maciullato tutti i record della F1, lui si è ritrovato così a fare da spettatore non pagante a questo dominio.

Ora però, per salvare l’onore, l’ex Williams ha l’obbligo morale di portare a casa quantomeno il 2° posto nel Mondiale insidiato da un arrembante Verstappen che è a meno 27 punti. Non sarà semplice, ma vista la superiorità mostrata dalla Mercedes in questo campionato, il titolo di vice-campione del mondo per lui è l’obiettivo minimo.

Bottas: “Sono confuso”

Come riportato da “Motorsport.com” Bottas, a margine delle qualifiche ha così affermato: “Ho avuto una bella sensazione durante il giro, e questo è un problema perché in questi casi pensi di aver fatto il massimo. In realtà però il tempo non è arrivato e quindi sono confuso. Non penso di aver fatto errori, l’ultimo tentativo mi è sembrato buono. Forse ci sono dei piccoli dettagli da rivedere per affrontare qualche curva in modo più pulito. Devo analizzare il tutto per capire”.

Il finlandese ha poi così concluso: “La cosa positiva è che abbiamo monopolizzato la prima fila. Non penso che la vettura abbia avuto un problema. I long run sono andati bene. Domani vedremo”. Insomma a quanto pare in serata il driver della Mercedes proverà a studiare la telemetria per capire dove il suo compagno di team riesce a fare la differenza.

Antonio Russo

Bottas (Getty Images)
F1 – Valtteri Bottas in pista in Bahrain (Getty Images)