Superbike Test Aragon: la nebbia frena Rea e Lowes

Nessun giro per Jonathan Rea e Alex Lowes nell’ultimo giorno di test Superbike al Motorland Aragon. Ma nel team Kawasaki l’umore resta alto.

Superbike test Aragon Kawasaki
Nebbia ad Aragon (foto Kawasaki)

La nebbia ha ostacolato il secondo giorno di test Kawasaki ad Aragon. Jonathan Rea e Alex Lowes non hanno potuto girare a causa delle condizioni climatiche avverse.

L’ultima giornata di test 2020 è terminata prima di iniziare. Anche il team Outdo Pedercini avrebbe dovuto provare oggi con Loris Cresson al Motorland, però non ha potuto farlo. Rimangono valide le informazioni raccolte ieri nel day-1, anche se le due squadre avrebbero voluto ottenerne di ulteriori.

Rea e Lowes parlano dopo Aragon

Il team ufficiale Kawasaki puntava a sfruttare questo giorno per portare avanti lo sviluppo della nuova ZX-10RR, quindi c’è dell’amarezza tra gli uomini in verde. Ma anche la fiducia che la moto 2021 sarà competitiva quanto quelle del passato.

Rea da Aragon ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: «Oggi non abbiamo fatto alcun chilometro a causa della nebbia. Abbiamo fatto le valigie presto, comunque contenti e soddisfatti del nostro programma di test invernali. È stato davvero bello guidare così veloce dopo l’Estoril e le nostre prime impressioni sulla nuova ZX-10RR sono già positive. Siamo stati veloci e costanti, il feeling con la moto migliora giro dopo giro».

Girare sull’ultimo modello Kawasaki avrebbe fatto comodo soprattutto a Lowes, che l’anno prossimo vorrà cercare di essere al livello di Johnny: «Sfortunatamente il tempo non era nostro amico oggi, ma ieri abbiamo avuto una buona giornata. Sono stati positivi anche i giorni a Jerez la scorsa settimana e conosciamo le aree su cui stiamo lavorando per la stagione 2021. Ora non vedo l’ora di tornare a casa, rilassarmi un po’ e ricaricare le batterie per il prossimo anno».

Jonathan Rea Superbike
Jonathan Rea (foto Kawasaki)