Mick Schumacher: “Bravo Hamilton, ora partirà la rincorsa di qualcun altro”

Mick Schumacher ha fatto i complimenti ad Hamilton e allo stesso tempo ha ammesso che ora tocca a qualcun altro rincorrere i suoi record.

Mick Schumacher e Lewis Hamilton (Getty Images)
Mick Schumacher e Lewis Hamilton (Getty Images)

Mick Schumacher in questo weekend potrebbe guadagnarsi il titolo in F2 dopo quello già ottenuto in F3. Ad attendere il tedesco nel 2021, con molta probabilità ci sarà la F1 con il Team Haas. Il figlio del 7 volte campione del mondo però è nel programma giovani Ferrari e in futuro punta proprio alla tuta di Maranello.

Durante un’intervista rilasciata a Sky Sport, Mick Schumacher ha così dichiarato: “Purtroppo il calendario non è stato molto uniforme. Abbiamo fatto tante gare ravvicinate e poi c’è stata una pausa di due mesi. Mi sono preparato per le ultime due gare in questo periodo. Mi sono allenato soprattutto a livello fisico. Tutti si sono fermati così torneremo più freschi. Ho fatto funzionare tutti gli elementi insieme. Ad inizio anno ho avuto un po’ di sfortuna come il problema all’estintore”.

Schumacher: “Kimi è un grande personaggio”

Il tedesco ha poi proseguito: “Le partenze sono sempre state buone, ma da metà stagione abbiamo trovato qualcosa che funziona benissimo, ma è una cosa che dipende dal team perché ogni squadra ha la sua procedura. Noi ne abbiamo trovato una ottima per me. Per me questo è stato un anno speciale perché le amicizie nel team sono diventate sempre più forti”.

Infine Mick Schumacher ha così concluso: “Ovviamente il podio di Monza è uno dei più belli che ci siano nel Mondiale. Quest’anno è stato diverso senza tifosi, spero possano tornare in futuro. Penso che Kimi sia un grande personaggio, ma ha anche tanta esperienza quindi sarebbe stato fantastico da esordiente stargli accanto. Alfa ha preso una decisione insieme alla Ferrari e non c’è nulla da criticare. Mi congratulo con Lewis per quello che ha fatto e ora tocca a qualcun altro cominciare la rincorsa. Io mi sento pronto per la F1“.

Antonio Russo

Mick Schumacher (Getty Images)
Mick Schumacher (Getty Images)