La F1 ricorda Maradona: quella volta in cui sfidò Alonso a Dubai

Morto ad appena 60 anni Diego Armando Maradona. Tra i grandissimi del calcio, ebbe occasione di avvicinarsi alla F1.

Fernando Alonso, Diego Armando Maradona, Michael Salgado (©Salgado Twitter)

Oggi il mondo è in lutto. Sì, perché Diego Armando Maradona non è stato solo un patrimonio del calcio, ma è stato un protagonista assoluto di questo e soprattutto del secolo passato. Genio e sregolatezza ha saputo trascinare le persone come pochi. Anche chi non segue lo sport o non ama il pallone non può non conoscerlo. Se n’è andato a sorpresa e a soli 60 anni l’argentino più famoso di tutti i tempi. Certo veniva da un periodo di ricovero in ospedale, ma anziché tra il clamore delle tv e dei giornali sotto la struttura che lo aveva ospitato fino all’11 novembre, ha salutato tutti dalla sua casa, in silenzio, per un arresto cardiorespiratorio.

Non è nostro compito snocciolare i momenti caldi della sua carriera sui campi di gioco, dunque non lo faremo. Vogliamo invece ricordare l’uomo, fragile, incapace di contrastare le mille tentazioni che arrivano quando si diventa un numero uno, donne, soldi, droga e alcol, ma anche dal grande cuore. Fu uno dei pochi che con sincerità e una forza incredibile, urlò nel giorno della scomparsa di Marco Pantani che tutti avremmo dovuto “sentirci colpevoli” perché quando trionfava eravamo pronti a festeggiare e ad inneggiarlo, ma poi nei momenti bui avevamo preferito chiudere gli occhi e lasciarlo solo. Lui, campione di calcio, e di Paese lontano, con quella rabbia che solo uno strappo come la morte può darti, dedicò al Pirata quelle parole che gli italiani non furono in grado di pronunciare.

Non solo prato e pedali, ma anche F1 nella vita del Pibe de Oro. Come in quella giornata,  24 febbraio 2014, in cui negli Emirati Arabi partecipò ad una partitella organizzata dalla Dubai Football Academy contro Fernando Alonso, allora in forza alla Ferrari e in fase di preparazione in vista dei test invernali del Circus. Per la cronaca il match finì 5-4 a favore della squadra dell’asso di Lanus.

(©Gazzetta dello Sport)

Chiara Rainis