Brad Binder best rookie of the year 2020: “Non ci posso credere”

Brad Binder è il best rookie of the year vincendo il confronto diretto con Alex Marquez. Per il 2021 proverà ad alzare l’asticella.

Brad Binder
Brad Binder (getty images)

Brad Binder più che soddisfatto al termine della sua prima stagione in classe regina in cui si conferma Best Rookie of the year contro Alex Márquez. Un traguardo insperato alla vigilia di questo Mondiale, ma alla fine il sudafricano l’ha spuntata nell’ultima gara, merito anche della vittoria di Brno,  la prima per il marchio KTM in MotoGP.

L’ultima gara della stagione non è stata delle migliori per Brad Binder, come ha riportato ai microfoni di motogp.com: “La giornata è iniziata bene la mattina e si è conclusa male in gara. Il feeling con la moto è stato molto buono nel warm up, ero fiducioso che avremmo potuto fare un buon GP. Fin dall’inizio è stata una battaglia serrata nel gruppo. Ma a un certo punto Mir ha colpito Zarco e sono finito troppo lontano per evitarli: quando sono rientrato ero nelle ultime posizioni. Avevo buoni piloti davanti a me e ho cercato di raggiungerli. Penso di essere stato troppo veloce alla curva 1 e di essere caduto”

Nonostante il ritiro collezionato a Portimao, Brad Binder si è aggiudicato la nomea di miglior debuttante del 2020, vincendo la sfida contro Alex Marquez. A coronare questa sua prima stagione il trionfo in Repubblica Ceca. “Su molti altri circuiti poi ho tenuto un buon ritmo, finendo tra i primi 3 in alcune sessioni. Molte gare potevano andare meglio, ma sicuramente avere più esperienza mi aiuterà a fare meglio nella prossima stagione MotoGP. Ma ora posso solo ringraziare la squadra: hanno fatto un lavoro incredibile, mi hanno dato una grande moto. Infatti mi scuso per i tanti errori di questa stagione, avremmo potuto fare molto di più”.

Porta a casa la soddisfazione di essere il miglior debuttante. “È stata una piccola sorpresa vista l’incidente, ma è una buona ricompensa. Non ci posso credere, quest’anno è finito! Sembra che sia iniziato ieri… Bene, aspettiamo una stagione più “normale” il prossimo anno. Correrò su molte altre piste per la prima volta, ma sarà bello – ha concluso il pilota KTM -. La prossima stagione dovrò cercare di calmarmi e di essere più intelligente”.

Brad Binder
Brad Binder (getty images)