Alonso e il test inutile. Ad Abu Dhabi va già come un treno

Nei giorni scorsi ha minimizzato il valore del test di Abu Dhabi, ma non appena sceso in pista Alonso ha fatto il vuoto.

Per fortuna che nei giorni scorsi aveva ripetuto come un ritornello che la sessione dedicata ai piloti debuttanti a cui sta prendendo parte ad Abu Dhabi non aveva alcuna importanza e che per lui sarebbe stata utile soltanto per accumulare chilometri. Assente dai circuiti che contano da due anni, il Samurai si è invece subito impegnato per dettare il passo e chiudere la giornata in testa al gruppo. Autore di 104 tornate l’asturiano ha firmato un 1’36″333 già più competitivo del tempo con cui si è qualificato sabato scorso Esteban Ocon con la stessa auto e ha preceduto le due Mercedes guidate da Nyck De Vries e Stoffel Vandoorne. Quarto il tester Robert Kubica con l’Alfa Romeo, quindi Yuki Tsunoda, favorito al sedile 2021 dell’Alpha Tauri e Juri Vips con la

1. Fernando Alonso Renault R.S.20 1’36″333 104
2. Nick De Vries Mercedes W11 1’36″595 110
3. Stoffel Vandoorne Mercedes W11 1’36″840 82
4. Robert Kubica Alfa Romeo C39 1’37″446 89
5. Yuki Tsunoda AlphaTauri AT01 1’37″557 122
6. Juri Vips Red Bull RB16 1’37″770 100
7. Antonio Fuoco Ferrari SF1000 1’37″817 126
8. Callum Ilott Alfa Romeo C39 1’37″826 93
9. Guanyu Zhou Renault R.S.20 1’37″902 98
10. Jack Aitken Williams FW43 1’38″153 78
11. Robert Shwartzman Ferrari SF1000 1’38″157 129
12. Sebastien Buemi Red Bull RB16 1’38″204 76
13. Marino Sato AlphaTauri AT01 1’38″425 127
14. Roy Nissany Williams FW43 1’39″800 75
15. Mick Schumacher Haas VF-20 1’39″947 125

Chiara Rainis