Questa storica Ferrari è distrutta: immagini che lasciano senza fiato (VIDEO)

Una storica Ferrari è stata ridotta in condizioni pessime, per motivi tutti da chiarire. Andiamo ad osservare delle immagini molto tristi.

Le Ferrari sono miti assoluto, dei patrimoni dell’umanità che chiunque dovrebbe trattare nel miglior modo possibile, ma purtroppo, non è sempre così. Troppe volte sentiamo parlare di Ferrari distrutte in incidenti violenti, causati da eccessi di velocità o dall’incapacità di chi si trova al volante di controllare al meglio le supercar, che sicuramente, devono essere gestite con maggiore attenzione rispetto alle auto tradizionali. Come ormai ben noto, sono pochi quelli che sanno farlo.

Questa storica Ferrari è distrutta: immagini che lasciano senza fiato (VIDEO)
Ferrari – Tuttomotoriweb.it

Spesso, le Ferrari, o le auto ad alte prestazioni in generale, vengono acquistate da ricchi milionari che non hanno alcuna capacità di guidarle, e che, in eccessi di foga, finiscono per schiantarsi e finire fuori strada, mettendo a grande rischio la loro vita e quella degli altri utenti delle strade pubbliche. Ora vi parleremo di un’auto del Cavallino che di certo non ha avuto un bel destino, e che è finita per danneggiarsi in maniera molto vistosa. Si tratta di una delle Rosse più famose al mondo.

Ferrari, questa Dino è stata distrutta

Sulla pagina Facebook nota come “Il Ferrarista“, vengono solitamente pubblicate splendide immagini di auto di casa Ferrari, sia stradali che da corsa, ma in questa occasione, è stato caricato un video che farà scendere la lacrimuccia agli appassionati. Come potete vedere, questa splendida Dino 246 è ridotta in condizioni pessime, con una carrozzeria che è stata abbandonata all’incuria ed all’incedere del tempo.

Non è chiaro se l’auto sia stata coinvolta o meno in un qualche tipo di incidente, ma ciò che è certo è che ha bisogno di una bella rassettata. La Dino 246 è una storica Ferrari a motore centrale-posteriore, prodotta tra il 1969 ed il 1973, che evolveva i concetti del modello 206 GT. Il nome Dino, come avrete capito, è un omaggio al figlio del Drake, scomparso nel 1956 all’età di appena 24 anni, a causa della terribile forma di distrofia muscolare che lo aveva colpito, stroncando la brillante carriera di ingegnere che stava intraprendendo.

La sigla 246 indicava la cilindrata di 2,4 litri del motore, mentre il 6 stava per il numero di cilindri, che erano disposti a V. Fa davvero male vedere un capolavoro storico ridotto in queste condizioni, e ci auguriamo che chi ha effettuato questo video si attivi ed allerti chi di dovere, in modo da poter riportare allo splendore di un tempo la Dino. Presto ne sapremo di più in merito.

Impostazioni privacy