FIAT rilancia la Multipla: sul web spuntano delle immagini da urlo (VIDEO)

La FIAT ha deciso di rispolverare un grande classico del passato. Ecco come saranno le linee della nuova Multipla.

La casa torinese ha deciso di tornare in auge con modelli storici della tradizione in nuove vesti. Sono state rilanciate la 500, la 600 e la Topolino in salsa elettrica. C’è attesa per vedere anche la quarta gen della Panda. Gli appassionati della Casa del Lingotto vorrebbero rivedere anche una nuova serie della Multipla. Il primissimo modello divise l’opinione pubblica.

La FIAT ha deciso di rispolverare un grande classico del passato.
Design nuova FIAT Multipla (Media Press) Tuttomotoriweb.it

Venne considerata da tanti una delle auto più brutte della storia, mentre tanti amarono le forme e la comodità della monovolume torinese. Persino il premio Pulitzer Dan Neil si sbilanciò sullo stile della vettura italiana. “La Multipla ci ricorda che le auto non devono solo essere funzionali, ma anche belle o, perlomeno, evitare di assomigliare a questa”, annunciò Neil. La cosa più importante è che la Multipla moderna fece scalpore.

Traendo ispirazione dalla vecchia 600 Multipla del 1956, aveva due file di sedili con 3 posti. Per quanto fosse stravagante l’auto sembrava arrivare da un fumetto della Disney. Lo scalino frontale aveva un fascino sinistro, ma indimenticabile. Poco più di tre metri e mezzo di lunghezza per un confort pazzesco.

Un nuovo modello nascerebbe su basi motoristiche diverse rispetto a quelle del passato. Si partì da un 1.6 16V con 100 CV, 4 cilindri in linea a benzina, che permettevano di raggiungere i 170 km/h di top speed. Un 1.6 16V BiPower 100, ossia un 4 cilindri in linea, Benzina-Metano; un 1.6 16V BluPower 95 a Metano; un 1.9 JTD 8V 105 Diesel.

La Multipla torna in salsa elettrica?

Il Museum of Modern Art di New York decise di ospitare nel 1999 la Multipla. Il grande portellone del bagagliaio era uno degli aspetti distintivi dell’auto. Il bagagliaio di 430 litri, ampliabile a 1300 con i sedili posteriori reclinati, era comodissima. Sulla base di questi presupposti dovrebbe essere rinnovata come uno SUV.

Il designer Tommaso D’amico sull’omonimo canale YouTube ha svelato le linee di una nuova serie che dovrebbe arrivare nel 2025. “Una FIAT con le peculiaritĂ  di un medio SUV che potrebbe di sicuro entrare con forza nel mercato mondiale – ha affermato D’Amico – Per questo concept, sulla base delle moderne tecnologie è previsto un esuberante nuovo motore a benzina 1.6 turbo AT da 160 CV, con cambio automatico (previsti motori BEV e PHEV). La carrozzeria sarĂ  proposta in colorazioni molto eleganti”. In un momento storico dove i SUV vanno forte potrebbe fare faville sul mercato italiano.

Impostazioni privacy