Leclerc e quella somiglianza con un campione di moto: sembra suo fratello (FOTO)

Il ferrarista Charles Leclerc è tra i giovani piloti di maggiore spicco della Formula 1. Assomiglia tantissimo ad un collega del Motomondiale.

La fama di Charles Leclerc, nonostante dei risultati non ancora da “Predestinato”, è alle stelle. Il prodotto della FDA in 5 anni in Ferrari ha vinto 5 Gran Premi. In tre annate non ha chiuso sul primo gradino del podio, ma nel 2022 si è laureato vice campione del mondo. La distanza di punti da Max Verstappen è stata siderale, tuttavia precedere l’esperto Sergio Perez della Red Bull Racing è stata una mezza impresa.

Il sosia di Charles Leclerc
Primo piano Charles Leclerc (Ansa) tuttomotoriweb.it

La superiorità tecnica della wing car austriaca, costruita a Milton Keynes, è risultata schiacciante nella nuova era ibrida della F1. Charles Leclerc, alle spalle di Max Verstappen e Sergio Perez, rimane ancora il pilota che vinto più GP negli ultimi 2 campionati. Non ha avuto una vettura all’altezza del suo talento, ma in ogni caso si è portato a casa, nel 2022, il GP del Bahrain con un hat-trick, il GP dell’Australia con un grand chelem e ha battuto Max Verstappen tra le mura nemiche del RB Ring con 3 sorpassi d’autore.

I fan hanno imparato a conoscere il monegasco già nelle categorie minori. Dopo aver vinto tutto ha corso, nel 2018, in Alfa sotto la guida di Fred Vasseur, per poi consacrarsi nel 2019 in Ferrari. Riuscì a precedere uno straordinario campione come Vettel e vincere, nel giro di una settimana, a Spa-Francorchamps e a Monza. Sul giro secco Charles a pochi uguali, ma non nella griglia attuale della F1, nell’intera storia della Scuderia modenese.

Ha ottenuto anche un record negativo, proprio a causa delle sue doti in qualifica e di un’auto non competitiva in gara, ovvero nessuno con 23 pole non ha mai vinto un mondiale. La media tra partenze al palo e successi è indecorosa, ma le maggiori responsabilità le ha il team Ferrari. Leclerc è un talento autentico che ha amato la Rossa sin dal primo giorno.

Il sosia di Charles Leclerc

Il monegasco vorrebbe proseguire la sua avventura a Maranello, apponendo la firma sul suo nuovo contratto. Il numero 16 potrebbe diventare una vera leggenda della Scuderia, tuttavia per battere Verstappen avrà bisogno di una vettura, estremamente, competitiva. Nel 2024 la Rossa ha scelto di ripartire da un foglio bianco. Nel complesso le performance della SF-23 si sono plafonate anche per un raggiungimento del limite tecnico.

Charles, finalmente, si augura di mettere le mani su una wing car da titolo. Sarebbe un bene anche per la F1 stessa che, ad oggi, con il nuovo regolamento ha regalato uno spettacolo scontato. Il contratto di Charles scadrà al termine del 2024 e, probabilmente, sta già intavolando il discorso per un compenso maggiorato nel nuovo accordo. La somiglianza con il centauro Manuel Gonzalez è impressionante.

Il rider ha corso, nel 2021, nel campionato mondiale Supersport nello stesso team, in sella ad una Yamaha YZF-R6. Vincendo il Gran Premio di Magny-Cours ha riportato la Spagna sul gradino più alto del podio del mondiale Supersport, l’ultimo a vincere era stato Joan Lascorz nel 2010. Nel medesimo anno ha gareggiato anche nella classe Moto2 del Motomondiale in Olanda in sostituzione dell’infortunato Lorenzo Baldassarri sulla MV Agusta F2. Nel 2022 è diventato il pilota titolare in Moto2 su Kalex. Nel 2023 è rimasto nella stessa squadra, mentre nel 2024 correrà con i colori Gresini, nella classe di mezzo, al fianco di Arenas.

Impostazioni privacy