Acquistare auto con Partita Iva: ecco quando conviene

L’acquisto di un’auto con la Partita Iva può essere un grande affare ed ecco come e quanto si può risparmiare per la propria nuova vettura.

Avere a disposizione la Partita IVA è sempre stato croce e delizia per la maggior parte di coloro che hanno potuto avere a che fare con questa modalità di pagamento, anche se ci sono sicuramente dei vantaggi come per esempio nell’acquisto di un’automobile.

Acquisto partita Iva
Adobe

Sicuramente è molto più semplice capire materialmente quali possono essere i vantaggi legati alla Partita Iva piuttosto che capire direttamente nello specifico il perché ci siano determinate agevolazioni, ma armiamoci di pazienza e cerchiamo in qualche modo di poter dare una spiegazione.

Prima di tutto il testo unico che stabilisce utilizzo dell’IVA si rifà all’Articolo 19 Bis sul decreto del Presidente della Repubblica 633/72 e e al suo interno vengono spiegate per filo e per segno tutti i vari benefici fiscali per l’acquisizione di un veicolo.

È giusto sapere come non tutte le vetture rientrino all’interno di queste particolari agevolazioni, infatti la legge specifica come la detraibilità dell’IVA possa essere utilizzata su qualsiasi veicolo a motore purché non si tratti di un trattore.

Ci sono però anche altre particolari caratteristiche, infatti dovrà essere un mezzo adibito al trasporto delle persone o dei beni su strada, con una massa che non potrà in alcun modo superare i 3.500 kg e soprattutto non si potrà acquistare un veicolo in grado di portare un numero superiore alle otto persone, conducente compreso.

Nel momento in cui il mezzo di trasporto da voi scelto dovesse rientrare all’interno di queste caratteristiche, ecco allora con lo sconto derivato dalla vostra Partita IVA sarà davvero molto sostanzioso, infatti sarà del 40%.

Il calcolo è stato fatto in quanto la macchina che state per acquistare verrà utilizzata non soltanto per i vostri compiti privati, ma allo stesso tempo anche per le varie attività lavorative, dunque indicativamente verrà conteggiato con un utilizzo superiore a un quarto della giornata.

La Partita IVA non vale per le aziende: fate attenzione

Questo dunque in qualche modo sembrerebbe andare in contraddizione con il seguente comma presente all’interno della legislazione che coadiuva l’Iva, infatti dovrà essere intestato obbligatoriamente a una persona vivente.

Le aziende non possono in alcun modo beneficiare dell’IVA, dunque nonostante il 40% sia stato stimato soprattutto in base all’utilizzo delle automobili in ambito lavorativo, se si trattasse unicamente di auto aziendali allora non ci potrebbe essere lo sconto.

Inoltre esiste anche un’altra limitazione, perché non tutte le automobili possono essere acquistate con il massimo di detrazione fiscale sull’Iva, infatti non potete certo pensare di avere uno sconto del 40% su una nuova Ferrari fiammante.

Il massimale che è stato stabilito a norma di legge è di 18.076 euro complessivi e dunque solamente se il 40% della somma dovesse essere inferiore a questa cifra allora potrà essere utilizzato il pieno sconto, altrimenti non si potrà andare oltre.

Naturalmente è inutile specificare il fatto che nel momento in cui ci dovessero essere dei mancati pagamento o delle rogne da un punto di vista fiscale, l’utilizzo della Partita Iva non sarebbe il massimo, dato che naturalmente partirebbero dei controlli.

Complessivamente però non ci sono dubbi sul fatto che acquistare un’automobile con lo sgravio fiscale della Partita IVA è sicuramente un grandissimo vantaggio, dunque se ne siete possidenti non perdete di certo l’occasione di utilizzarla in questi momenti.