F1, la Mercedes ha un obiettivo clamoroso a Spa: Russell avvisa i rivali

La Mercedes spera vivamente nella nuova direttiva tecnica, con George Russell che sogna la prima vittoria in F1. Ecco le sue parole.

In casa Mercedes si guarda con estremo ottimismo al Gran Premio del Belgio, quattordicesimo atto del mondiale di F1 targato 2022. Sul tracciato di Spa-Francorchamps si scenderà in pista esattamente tra due settimane per le prime sessioni di prove libere, il che significa che siamo già a metà della pausa estiva e che il tempo sta passando davvero in fretta.

F1 George Russell (ANSA)
F1 George Russell (ANSA)

I piloti si stanno godendo le loro vacanze, così come i team principal. I tifosi italiani non hanno particolarmente gradito lo scatto pubblicato da Flavio Briatore sulla sua barca in Costa Smeralda, visto che è stato immortalato assieme a Toto Wolff e Stefano Domenicali.

Il boss della F1 ed il gran capo della Mercedes stanno trascorrendo insieme le loro ferie, ed i fan più sfegatati della Ferrari hanno subito pensato male sui social. Effettivamente, c’è da dire che la direttiva tecnica che verrà introdotta in Belgio, la TD39, è una gran bella vittoria politica per Wolff, che spera così di rividere le frecce d’argento al top.

C’è da dire che la Mercedes ha comunque svolto un lavoro strepitoso sin qui, visto che lo staff tecnico capitanato da Mike Elliott non si è disunito dopo un inizio di stagione da incubo, lavorando duramente sino a portare la prima monoposto ad effetto suolo del team di Brackley a livelli di competitività accettabili.

George Russell ha portato a casa la prima pole position della carriera a Budapest, ed in gara è arrivato un doppio podio per la seconda volta consecutiva dopo il Paul Ricard, con Lewis Hamilton secondo in rimonta davanti al compagno di squadra. Ancora è presto per poter pensare di sfidare alla pari Red Bull e Ferrari per la vittoria, ma va ricordato che fino a Baku c’era praticamente un secondo di distacco dai due top team, che ora hanno un margine di pochi decimi.

F1, George Russell crede nella Mercedes in Belgio

George Russell è uno dei giovani più talentuosi su cui la F1 possa contare per il presente e soprattutto il futuro. Il britannico viene dalla prima pole position della sua carriera, conquistata in Ungheria beffando le Ferrari di Carlos Sainz e Charles Leclerc. Come dichiarato da Toto Wolff, la nuova direttiva tecnica potrebbe costare un paio di decimi al giro alla Red Bull ed alla Rossa, cosa che non fa che aumentare l’ottimismo dei piloti.

A tal proposito si è espresso proprio Russell, che hai microfoni di “SKY Sports UK” ha tuonato: “Penso che non ci siano dubbi sul fatto che Ferrari e Red Bull si siano davvero spinti al limite del regolamento sul fronte del fondo, anche se non voglio dire che non lo abbiano rispettato. Tuttavia, non ho garanzie sul fatto che la direttiva li riavvicini a noi in Belgio, anche se mi sento ottimista sul nostro potenziale. Poi può sempre accadere che la nostra macchina ne risenta più delle loro, ma siamo orgogliosi del nostro lavoro“.

Russell ha infatti sottolineato il recupero fatto dalla Mercedes, che di certo non aveva costruito una F1 ad effetto suolo troppo competitiva: “Ad inizio anno finivamo le gare con quasi un minuto di ritardo dai primi, ora siamo ad una decina di secondi. La concorrenza è molto forte, Max e la Red Bull stanno andando fortissimo, e lui e Charles sono ad un livello simile al momento, dal punto di vista della guida“.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

L’ex alfiere della Williams ha poi rinnovato i complimenti a Max Verstappen ed alla Red Bull, che stanno dominando questo campionato: “Charles è stato molto sfortunato, mentre Max e la Red Bull sono solidi come una roccia e batterli non sarà facile per nessuno, e mi riferisco sia al presente che al futuro, perché ormai sono molto affiatati“.