MotoGP, Joan Mir passa in F1? Sentite lui cosa dice

Ancora non ci sono notizie ufficiali sul futuro di Joan Mir in MotoGP: in attesa di un annuncio, scherza sul passaggio in F1.

È un mezzo caso il futuro di Joan Mir. Da mesi tutti danno per scontato il suo trasferimento in Honda al fianco di Marc Marquez, ma firma e comunicato ufficiale tardano ad arrivare. Le parti non sbottonano sull’argomento, dunque non rimane che aspettare.

Joan Mir (Ansa Foto)
Joan Mir, pilota Suzuki MotoGP (Ansa Foto)

La decisione della Suzuki di ritirarsi dalla MotoGP ha costretto il maiorchino a trovarsi un’altra sistemazione e non se l’aspettava, dato che stava discutendo di rinnovo ed era a un passo dal siglare un nuovo contratto. La casa di Hamamatsu ha cambiato piani inaspettatamente, però non ci sono mai stati dubbi sulla presenza in griglia nel 2023 del due volte campione del mondo.

È un pilota di talento e merita assolutamente di esserci in MotoGP. Il suo manager Paco Sanchez ha dichiarato che senza la giusta offerta economica potrebbe prendersi un anno sabbatico, però la sensazione è che lo vedremo regolarmente in pista l’anno prossimo. Sarebbe un grosso peccato se andasse diversamente.

MotoGP, Joan Mir fa una battuta sul futuro

Mir in un’intervista concessa a Sky Sport MotoGP ha fatto una battuta scherzosa a proposito del suo futuro: “Vado in Formula 1 l’anno prossimo, già lo posso dire. È ufficiale”.

Successivamente il pilota di Palma de Mallorca si è fatto più serio nel rispondere su quanto accadrà dal 2023, però non ha mai citato la Honda: “Ciò che posso dire sul mio futuro non mi aiuta in questo momento. Voglio restare concentrato su quello che sto facendo. Ovviamente per me è importante annunciare dove andrò, però non sono in questa situazione. Vediamo. Comunque mi aspetto di rimanere qui”.

Joan immagina che sarà nuovamente in griglia nel prossimo biennio, però non è ancora tempo di annunci. La Honda continua a rinviare e non è chiaro cosa stia succedendo dietro le quinte. Firme non ce ne sono state, altrimenti non avrebbe avuto senso ritardare così tanto il comunicato ufficiale. Evidentemente ci sono alcuni dettagli che vanno sistemati.

Intanto Mir è pienamente concentrato sul concludere al meglio la sua avventura in Suzuki. Il venerdì di prove libere a Silverstone è andato bene, considerando che ha chiuso con il secondo tempo assoluto nella classifica combinata FP1-FP2. Questo weekend gli potrebbe portare un buon risultato., la GSX-RR va forte in Inghilterra. Vedremo se risalirà sul podio, cosa che nel 2022 non gli è mai capitata finora.