Ferrari, Binotto avvisa Sainz e Leclerc per la gara: sentite cosa devono fare

Binotto amareggiato per la mancata pole della Ferrari, però in ottica gara è fiducioso: vede Leclerc e Sainz molto forti in Ungheria.

Nessuno si aspettava che George Russell con la Mercede beffasse la Ferrari nel finale delle Qualifiche di F1 in Ungheria. Sembrava ormai fatta per la doppietta Sainz-Leclerc, invece il giovane inglese ha estratto dalla sua W13 un giro magnifico e si è preso la pole position.

Mattia Binotto (Ansa Foto)
Mattia Binotto (Ansa Foto)

Russell ha rappresentato una grande sorpresa all’Hungaroring e i volti in casa Ferrari non erano dei migliori al termine del Q3. Tuttavia, i punti si fanno in gara ed entrambi i piloti ferraristi hanno un grande passo. Fondamentale partire bene, magari provando subito a superare il poleman.

La F1-75 è sempre stata molto forte in questo fine settimana, però bisognerà vedere quali saranno le condizioni della pista domenica pomeriggio. Il potenziale per vincere, comunque, c’è. Serve fare tutto al meglio e la possibilità di siglare una doppietta esiste.

Il fatto che Max Verstappen parta decimo, a causa di un problema alla sua Red Bull nel finale di qualifica, è un’occasione da sfruttare. Gli uomini in rosso sanno di non poter sbagliare. Fare bottino pieno sarebbe importante per le classifiche piloti e costruttori.

F1 GP Ungheria 2022: Binotto commenta le Qualifiche

Mattia Binotto al termine delle Qualifiche del GP d’Ungheria si è concesso ai microfoni di Sky Sport F1 e ha così commentato il risultato della Ferrari: “Nessuno sorrideva per aver fatto secondo e terzo, ciò fa piacere. Sapevamo che il nostro potenziale era maggiore. La pole position ci è sfuggita, ma partiamo da buone posizioni e la gara è ancora da scrivere”.

Il team principal ferrarista è fiducioso in vista della corsa e non lo nasconde, sogna il bottino pieno al traguardo: “Non firmo per un secondo posto, neanche per un secondo e terzo. Una doppietta domani sarebbe importante, però sappiamo che sarà una gara difficile e dietro saranno aggressivi per guadagnare posizioni. Noi dobbiamo evitare errori e cercare di conquistare il massimo risultato possibile”.

Binotto ritiene Russell un avversario da considerare, se lo aspetta competitivo, ma al tempo stesso spera che la coppia Sainz-Leclerc lo riesca a superare in fretta: “La Mercedes di solito va meglio in gara che in qualifica. Ci si può aspettare una bella corsa da parte loro e daranno filo da torcere per la vittoria. Serve cercare di sorpassare Russell prima possibile”.

Durante la stagione la Ferrari ha buttato via diversi punti, o a causa di problemi di affidabilità o per errori di strategia, e all’Hungaroring l’obiettivo è non sbagliare. C’è una grande chance da sfruttare il team di Maranello non vuole fallire.