Valentino Rossi “sostituito” in Moto2? Ecco cosa potrebbe accadere

Si fanno sempre più insistenti le voci nel paddock di un addio alla classe di mezzo di Valentino Rossi. E c’è già il nome del sostituto.

Con la pausa estiva, il Motomondiale ora si rilassa ma non troppo in vista della ripresa ad agosto. Infatti i vari team hanno bisogno non solo di ricaricare le pile in vista della seconda parte di stagione, ma anche di mettere a punto quanto non è andato nella prima. ma non solo. E’ proprio questo infatti il momento per schiarirsi di più le idee sul futuro e programmare la line-up della prossima stagione. Di solito infatti è questo il periodo in cui il mercato piloti entra nel vivo con le trattative, anche se ormai da diverse stagioni già a marzo-aprile le prime riconferme vengono messe nero su bianco. E tra i team più indaffarati c’è quello di Valentino Rossi, ancora impegnato in due categorie.

Vietti nel team di Valentino Rossi in Moto2 (ANSA)
Vietti nel team di Valentino Rossi in Moto2 (ANSA)

C’è ancora tanto da fare in MotoGP, con diverse squadre ancora alla ricerca di piloti per il 2023. E ovviamente tra i papabili ci sono anche ragazzi della Moto2, che quest’anno si stanno mettendo in evidenza. Ad esempio Pedro Acosta, talento spagnolo emergente e lo scorso anno campione da rookie in Moto3, potrebbe già tentare il salto nella classe regina. Ma la realtà è che ferve anche il mercato nella classe di mezzo, con molti talenti della Moto3 che potrebbero fare il passo. Tra questi c’è Izan Guevara, che si sta mettendo in luce nelle ultime gare e che potrebbe approdare al team Marc VDS.

Valentino Rossi, addio alla Moto2? Ecco chi arriva

Ma non è solo il mercato piloti che freme, ma anche quello dei team. Infatti dovrebbe essere ormai imminente l’uscita dalla Moto2 del team ufficiale di Valentino Rossi, che così dedicherebbe più risorse a quello in MotoGP. E si fanno già diversi nomi per chi erediterà il suo posto. Tra questi c’è la Fantic Racing. La squadra, guidata da Stefano Bedon, vorrebbe infatti arrivare in Moto2 con due Kalex e si fanno sempre più insistenti le voci che il team veneto prenderà il posto di quello gestito dalla VR46.

Il team di Valentino Rossi guida la classifica con Celestino Vietti, a pari punti con Augusto Fernández, ma appare sempre più concentrato sulla MotoGP. I budget non sono infiniti anche nelle migliori squadre e per questo a Tavullia i vertici, con il Dottore in testa, stanno pensando di spostare tutte le risorse nella classe regina. Anche perché i risultati cominciano ad arrivare, vedi il podio di Marco Bezzecchi ad Assen. La classe intermedia, invece, non appare come la priorità di VR46 e le voci di una imminente chiusura si fanno sempre più forti. Ed è qui che entra la squadra di Bedon.

Fantic Racing è nuova ma si fonda su basi molto solide. Innanzitutto la casa madre costruisce moto dal 1968 e il marchio è molto conosciuto nel settore off-road, in particolare alla Dakar, nel motomondiale e in vari gare internazionali di fuoristrada. Lo stesso Bedon, che da più di vent’anni è uno dei dirigenti più stimati del motomondiale e con vari titoli mondiali conquistati nelle diverse classi, è un nome di sicuro affidamento. Insomma il progetto è serio e importante. C’è sol oda capire quali piloti potrebbe avere il nuovo team. Possibile che Valentino Rossi presti ancora per un anno Celestino Vietti, qualora il suo nuovo talento non trovi posto in MotoGP. Altrimenti voci di corridoio parlano comunque di un obiettivo grosso per la squadra veneta.

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base