Verstappen, la Ferrari fa paura: intanto però non si fida di Mercedes

Max Verstappen ha concluso davanti a tutti le prove libere del venerdì. L’olandese riconosce il grande potenziale della Ferrari in Bahrain.

Le prove libere del Gran Premio del Bahrain ci hanno regalato uno scenario da sogno. Max Verstappen, come da pronostici, si è preso la miglior prestazione nella sessione serale, quella più indicativa in vista della gara di domenica. L’olandese ha stampata un 1’31”936 con gomma Soft.

Verstappen (ANSA)
Verstappen (ANSA)

Il campione del mondo ha tenuto dietro Charles Leclerc con la Ferrari, staccato di 87 millesimi dal battistrada della Red Bull. I due sembrano avere un ritmo nettamente differente dalla concorrenza, così come confermato dai distacchi rifilati agli altri. Carlos Sainz è terzo, attardato di oltre mezzo secondo e davanti alla Mercedes di George Russell.

La freccia d’argento ha confermato le grandi difficoltà viste nei test, che si sono ulteriormente acuite nel corso della simulazione di gara. Nei minuti finali, Verstappen ha ripreso Lewis Hamilton sul rettilineo dei box, sverniciandolo senza troppi problemi ed allungando molto velocemente.

Super Max ha qualcosa in più in termini di long run, ma la Rossa può ben sperare. Nel giro secco, Charles è rimasto alle spalle del rivale con delle velocità di punta più basse rispetto all’iridato, segno che la Ferrari non ha ancora dato tutto. Max e Charles hanno dimostrato di avere un passo nettamente diverso anche rispetto ai compagni di squadra, mentre è allarme in casa Mercedes.

La W13, a quanto pare, non si stava nascondendo: i due piloti hanno fatto una fatica tremenda, con il sette volte campione del mondo solo nono e ben lontano anche dal compagno di squadra, anche a causa di un porpoising molto accentuato. Tra le sorprese molto positive ci sono l’Alpine e l’Alfa Romeo Racing.

Fernando Alonso è in quinta piazza, seguito a ruota da Valtteri Bottas. Benissimo anche le Haas, con Mick Schumacher che è ottavo, mentre il rientrante Kevin Magnussen è salito al decimo posto. Netto il passo indietro delle AlphaTauri rispetto alla mattinata, con Pierre Gasly tredicesimo davanti a Yuki Tsunoda. Molto male anche le McLaren, con Lando Norris undicesimo e Daniel Ricciardo diciottesimo.

Verstappen, grande ottimismo per il campione del mondo

Come si immaginava, Max Verstappen si è confermato il grande favorito per il Gran Premio del Bahrain. Tuttavia, la Ferrari è molto vicina, ma più che di vetture sarebbe più corretto parlare di piloti. Sia in simulazione di qualifica che di passo gara, l’olandese e Charles Leclerc hanno dimostrato un ritmo impressionante, che nessuno ha potuto eguagliare.

Al termine delle due sessioni di libere, il figlio di Jos ha raccontato le proprie sensazioni a “SKY Sport F1“: “La macchina va molto forte. Ovviamente, aver già girato su questa pista per i test rappresenta un vantaggio, ma mi sono sentito a mio agio. Abbiamo provato molte cose diverse e sembrano funzionare tutte. È stata una giornata abbastanza semplice e senza intoppi e sono davvero felice di questo“.

Verstappen ha sottolineato il grande potenziale della Ferrari, apparsa della partita sia sul giro secco che sul passo gara: “La vettura si è comportata molto bene sia nei long run che sul giro secco. Sono molto contento, ma si può vedere come la Ferrari stia spingendo forte e sia molto vicina. È emozionante. Dobbiamo vedere cosa accadrà domani quando tutti useranno la mappatura più spinta di motore per vedere davvero dove siamo“.

L’olandese ha concluso con qualche parola sulle Mercedes: “Tutti, almeno per ora, non hanno girato in modalità da qualifica, nemmeno la Mercedes. Non sono sorpreso di vederla dietro ma, come ho detto, dobbiamo aspettare domani per vedere i veri valori, ma è molto bello per la F1 vedere che tutti sono vicini ed in lotta tra di loro”.