MotoGP, Vinales: i motivi del trasferimento in Aprilia

Maverick Vinales spiega i motivi del suo passaggio dalla Yamaha ad Aprilia e ringrazia il connazionale Aleix Espargarò.

Maverick Vinales
Maverick Vinales (getty images)

Maverick Vinales ha vissuto un 2021 altalenante, iniziato con una vittoria nella prima gara a Losail e poi tanti alti e bassi, senza mai riuscire a instaurare un feeling costante e ottimale con la Yamaha M1. A ciò si aggiunga il divorzio anticipato con la Casa di Iwata, il passaggio in Aprilia, la nascita della sua prima figlia Nina e la morte del cugino Dean Berta a Jerez.

Dopo tanti cambiamenti nella sua vita privata e professionale Maverick Vinales va alla ricerca di un 2022 più sereno e ricco di risultati. Ma il pilota di Roses arriverà con un piglio diverso: “Non penso più solo al presente, quando hai una figlia devi pensare anche al domani”, ha detto in un’intervista a The-Race. La priorità assoluta è ritornare alla vittoria e con la RS-GP sarà una bella sfida. Una moto che ha il potenziale per fare bene, ma gli avversari sono ben agguerriti. Intorno a lui si sta però formando una squadra che lo mette al centro di ogni progetto. “Mi sono trasferito qui perché voglio sentirmi importante e quando vai in un posto dove tutti hanno fame riesci ad andare più veloce”.

Vinales respira nuova aria in Aprilia

Cambia il team, cambia la mentalità. La Casa di Noale opera in maniera differente rispetto al costruttore di Iwata, Maverick Vinales può finalmente ricominciare con un programma chiaro e coinvolgente. “Ho sempre avuto un buon rapporto con la squadra giapponese, amo il cibo, la cultura, il fatto che sono calmi e sistematici. Ma a parte questo avevo bisogno di un po’ di fuoco intorno a me, di un maggior sostegno. Voglio dimostrare tante cose e lì è stato molto difficile”.

MotoGP, rivoluzione in vista? Arriva la previsione di Lin Jarvis

In Aprilia ritroverà il connazionale Aleix Espargarò nell’altro angolo del box, un collega e amico che tanto ha spinto per averlo al suo fianco. “Ho un buon rapporto con lui e quando viaggiamo insieme parliamo tanto. Grazie a lui ho deciso di venire qui, ma soprattutto per l’atmosfera che si respira (in Aprilia, ndr). Voglio riportare questa fabbrica al top e questo mi motiva molto – ha aggiunto Maverick Vinales -. È una sfida diversa ma che mi motiva. Voglio diventare campione, ma voglio anche fare qualcosa di speciale, non quello che fanno gli altri”.