Mike Leitner ricorda i suoi meriti: “Non avevamo neanche gli attrezzi”

Mike Leitner avrà un ruolo di consulente dopo aver perso la carica di team manager. Il tecnico austriaco ricorda i suoi meriti.

Mike Leitner (getty images)

Mike Leitner cede la sua posizione di team manager KTM a Francesco Guidotti. Ha lavorato per sette anni al progetto MotoGP, portando la casa austriaca ai livelli di oggi, fino a quando i vertici non hanno deciso di alzare l’asticella e apportare cambiamenti all’organigramma. La RC16 ha esordito in pista nel 2016 prima di completare la sua prima stagione in classe regina nel 2017.

L’arrivo di Dani Pedrosa nei panni di collaudatore è merito anche di Mike Leitner, che ha lavorato insieme al pilota spagnolo per undici anni. Per certi versi non si aspettava un cambiamento così repentino… “Si è parlato più volte di un cambiamento nella struttura del team MotoGP. Ora questo non è del tutto sorprendente”, ha ammesso il tecnico austriaco a Speedweek.com. “Ma è successo comunque un po’ più velocemente del previsto; devo ammetterlo. Insieme a Stefan Pierer, Hubert Trunkenpolz e Pit Beirer, abbiamo parlato apertamente in anticipo del fatto che nel mio ruolo di team manager non posso più dare il massimo contributo a questo progetto.

LEGGI ANCHE -> Stoner, un pilota MotoGP lo impressionava: “Ero a bocca aperta”

I meriti di Leitner

La decisione definitiva è stata presa solo dopo il test di Jerez dello scorso novembre “No, è successo a casa in Alta Austria. Dopo l’ultimo test a Jerez. Come ho detto, questo argomento è stato discusso a lungo. Ci sono stati diversi candidati per il lavoro di team manager. Francesco Guidotti era uno di loro. Ne ho parlato io stesso con lui al GP di Valencia e ai test di Jerez a novembre”.

Da gennaio sarà solo un consulente per il marchio KTM, la sua presenza sarà sporadica all’interno del box. Ma Mike Leitner ricorda quanto fatto per la sua squadra: “Quando ho iniziato c’erano solo una manciata di persone che lavoravano al progetto MotoGP… KTM ha vinto cinque GP negli ultimi due anni, due in più della Honda… Ho portato da 40 a 50 tecnici in KTM nel corso degli anni… All’inizio del nostro progetto – grosso modo – non c’era nemmeno una cassetta degli attrezzi. Ora c’è un team esperto di MotoGP e un reparto corse con circa 150 dipendenti”.

Guidotti Francesco
Francesco Guidotti (©Getty Images)