Morbidelli ha dovuto cambiare capotecnico: Forcada spiega perché

Forcada espone il motivo per il quale non ha seguito Morbidelli nel team ufficiale Yamaha, restando in quello satellite RNF con Dovizioso.

Morbidelli Forcada
Franco Morbidelli e Ramon Forcada (©Getty Images)

Sicuramente ha destato un po’ di sorpresa sapere che Franco Morbidelli non avrà Ramon Forcada come suo capotecnico nel 2022. Già vi aveva rinunciato nel passaggio anticipato al team ufficiale Yamaha, ma si pensava che la coppia si sarebbe ricomposta.

Invece no. L’ingegnere spagnolo rimarrà nella squadra satellite WithU RNF, lavorando con Andrea Dovizioso, mentre ad affiancare Frankie ci sarà Patrick Primmer. Sicuramente i due avrebbero voluto riprendere la collaborazione, ma evidentemente non è stato possibile.

LEGGI ANCHE -> “Diablo” Quartararo: un soprannome dalla storia molto speciale

MotoGP, Forcada e la separazione da Morbidelli

Forcada, intervistato da Motorsport.com, ha ammesso che avrebbe continuato volentieri a lavorare con Morbidelli: «Mi sarebbe piaciuto, ma non era un obbligo. Alla fine è stata una questione politica. Adesso arriva un nuovo pilota con un capotecnico che viene dalla Moto2, se avessi lasciato anche io sarebbe stato un casino e Yamaha non vuole danneggiare una squadre che paga le sue moto».

Il capotecnico spagnolo ha spiegato che un suo addio avrebbe messo in difficoltà il team RNF, che sarebbe stato privato di una figura di esperienza molto importante. Yamaha non ha voluto accontentare Morbidelli per non creare problemi a una propria formazione satellite che ha già dovuto affrontare il fatto di essere stata scaricata dal precedente main sponsor (Petronas).

Franco Morbidelli
Franco Morbidelli (©Getty Images)