Max Verstappen pensa già al ritiro (a 24 anni)? La sua frase sibillina

È lotta serrata per il titolo. E Max Verstappen si lascia andare a un commento che fa nutrire dubbi sul suo futuro in Formula 1

Max Verstappen (foto di Mark Thompson/Getty Images)
Max Verstappen (foto di Mark Thompson/Getty Images)

Tutto è ancora in gioco. Max Verstappen in questo 2021 finalmente, dopo stagioni in cui ha provato a mettere il muso fuori e a contendere alla Mercedes la vittoria, sta cullando il sogno più grande, quello di vincere il titolo iridato. Solo due GP e sapremo quale sarà il destino di questo Mondiale.

Max-Lewis, una lotta serrata

È stata un’annata caratterizzata da continui sorpassi e controsorpassi in testa alla classifica, con Max che in generale è sembrato più performante di Lewis soprattutto nella seconda parte di stagione. Per Verstappen nove vittorie e sedici podi totali, mentre per Hamilton la doppietta Interlagos-Losail ha portato a sette i successi in quest’annata, con quindici podi.

Ora sono davvero pochi i punti di distacco tra i due e in Arabia Saudita, tra una settimana, la situazione potrebbe ribaltarsi di nuovo o vedere una conferma dell’olandese. Di sicuro questo 2021 ha segnato i due contendenti, che da mesi vivono sotto una enorme pressione. In particolare il pilota Red Bull, al primo vero tentativo di conquistare un Mondiale. Per questo sarà decisiva anche la forza mentale che avranno in questi ultimi due appuntamenti iridati.

Verstappen può imitare Rosberg?

Una pressione del genere sfianca. Lo sa bene Nico Rosberg, campione nel 2016 dopo una lotta durata tutto l’anno con il compagno di box in Mercedes Hamilton. Tanto che a fine stagione, dopo i festeggiamenti per il titolo, annunciò il ritiro dalla F1. E alcune frasi si Verstappen hanno acceso in queste ore una spia d’allarme: farà come il tedesco in caso di vittoria del campionato?

Parlando con BBC Radio 5 Live, l’olandese infatti ha sottolineato che una volta che un pilota vince il campionato piloti non ci sono altri traguardi degni di nota in F1: “In Formula non rimarrebbe molto, ecco… Hai vinto il titolo e non importa più e, non importa quanti ne vinci perché ne hai già vinto uno“.

Certo è che però per l’olandese l’ipotesi di un ritiro immediato sembra molto difficile: “Certo, proverei a vincere di più, ma sarebbe fatta… il titolo è l’obiettivo finale“, ha detto. “Mi diverto molto a guidare, ma forse comincerei a pensare ad altri obiettivi da raggiungere al di fuori della Formula 1”.

Nico Rosberg, campione del mondo 2016 (foto di Andreas Rentz/Getty Images for Dr. Hauschka)
Nico Rosberg, campione del mondo 2016 (foto di Andreas Rentz/Getty Images for Dr. Hauschka)

LEGGI ANCHE —> Perez contento del ruolo di “maggiordomo”: “Fa parte del gioco”