Quartararo, disastro in qualifica: Mondiale riaperto? “Non sono felice”

Dopo le qualifiche, Quartararo è deluso: “Andavo veloce, in alcuni settori anche meglio di Bagnaia, ma era molto pericoloso sul bagnato”

Fabio Quartararo (Foto di Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Fabio Quartararo (Foto di Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Una giornata davvero da dimenticare quella di oggi per Fabio Quartararo. Dopo essere passato per la Q1, il francese a Misano ha mancato anche l’accesso alla Q2. E domani sarà costretto a partire dalla quindicesima posizione.

Quartararo, quante difficoltà in Q1

Alla fine anche oggi le condizioni della pista erano molto difficili, con traiettorie asciutte ma anche pericolosa acqua a bordo pista, oltre a chiazze di umido. E questo non ha reso la vita facile a nessuno. Specie a un Quartararo che, come ha detto ieri, ha trovato in queste condizioni una Yamaha M1 davvero inguidabile.

In realtà in Q1 le cose sono nettamente migliorate per il transalpino, che ha dato vita a una lunga lotta per il miglior tempo proprio con il suo maggior rivale, Pecco Bagnaia, ma ha dovuto cedere il passo. E non solo a lui. Infatti prima Alex Marquez e poi Alex Rins gli hanno soffiato via il posto. Poi l’ultimo tentativo che lo aveva portato in terza posizione è stato anche cancellato per le bandiere gialle nel primo settore.

Deluso sì, ma non infuriato

Certo partire da oltre metà schieramento sarà un problema per il transalpino, che sperava proprio a Misano di chiudere i conti e portarsi a casa il primo titolo iridato. “Non ho preso rischi, non volevo cadere“, ha ammesso Quartararo al termine delle qualifiche. “Andavo veloce, in alcuni settori andavo anche meglio di Bagnaia, ma era molto pericoloso sul bagnato. Non sono troppo contento ma neanche arrabbiato“.

Di sicuro c’è che il miglioramento rispetto al venerdì c’è stato e può sperare in una rimonta: “Qui la soft non mi piace, domani sull’asciutto vediamo se è meglio la media. Il setting è perfetto, dovremo vedere le gomme. Non abbiamo girato mai sull’asciutto, il warm up sarà interessante. Sento la pressione? Non penso, nei settori 3 e 4 non andavo come al solito ma non credo ci sia nervosismo”.

Fabio Quartararo durante le qualifiche di Misano-2 (Foto di Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Fabio Quartararo durante le qualifiche di Misano-2 (Foto di Mirco Lazzari gp/Getty Images)

LEGGI ANCHE —> Bagnaia-Miller-Marini, tripletta storica a Misano: l’analisi delle qualifiche