Il boss della Red Bull bacchetta Max Verstappen: “Deve avere più rispetto”

Persino uno strenuo difensore di Max Verstappen come il suo diretto superiore alla Red Bull ha una ramanzina da fargli dopo Monza

Max Verstappen ai box nel Gran Premio d'Italia di F1 2021 a Monza
Max Verstappen ai box nel Gran Premio d’Italia di F1 2021 a Monza (Foto Bryn Lennon/Getty Images/Red Bull)

Il plenipotenziario della Red Bull in Formula 1, Helmut Marko, è sempre stato uno dei più strenui difensori del suo pupillo Max Verstappen. Anche quando il capolista iridato è finito nell’occhio del ciclone, ad esempio dopo aver provocato lo scontro con il suo diretto rivale Lewis Hamilton a Monza, che gli è valso anche una penalizzazione che sconterà sulla griglia di partenza di questo weekend al Gran Premio di Russia.

Ma anche l’ex pilota austriaco ha una ramanzina da fare al suo pilota, che tra l’altro ha già provato a far arrivare al giovane olandese, ma che lui non ha ancora dato segno di aver compreso. E riguarda proprio il suo atteggiamento nei confronti dell’avversario della Mercedes.

“Tra loro deve esserci rispetto reciproco”, ha dichiarato Marko ai microfoni dell’emittente televisiva tedesca Rtl. “Noi proviamo a influenzare Max in questo senso, vogliamo che si rispettino con Hamilton per evitare ulteriori incidenti. Ma stiamo parlando comunque di piloti, quindi quando poi vanno in pista si dimenticano tutto”.

Verstappen e Hamilton, amici mai

L’autorevole consulente dei Bibitari nell’automobilismo sa bene che i rapporti umani tra il campione del mondo in carica e il suo sfidante sono destinati ad essere sempre ai minimi storici.

Ma una cosa diversa è avere una relazione reciprocamente equilibrata, in modo da non ritrovarsi più in situazioni come quelle vissute quest’anno in Italia e, prima ancora, a Silverstone, in Gran Bretagna. Che, oltre a scatenare le critiche e le controversie, costano anche punti preziosi in classifica generale.

“Non credo che potranno mai essere amici”, mette in chiaro ancora Marko. “Sono completamente diversi, e dietro hanno team con mentalità differenti. Ma non devono essere nemici. Verstappen ha comunque oltre cento Gran Premi alle spalle, penso che alla fine sarà il buon senso a prevalere”.

Helmut Marko e Max Verstappen
Helmut Marko e Max Verstappen (Foto Bryn Lennon/Getty Images/Red Bull)

LEGGI ANCHE —> Il GP di Montecarlo cambia format: l’annuncio storico di Domenicali