Quartararo applaude Bagnaia: “Mai stato così felice di arrivare secondo”

Un podio che comunque fa felice Quartararo, che fa i complimenti all’avversario: “Non so come riuscisse a girare con le gomme finite”

Fabio Quartararo nel parco chiuso al Gran Premio di San Marino di MotoGP 2021 a Misano Adriatico
Fabio Quartararo nel parco chiuso al Gran Premio di San Marino di MotoGP 2021 a Misano Adriatico (Foto Dorna)

Un Gran Premio di Misano che poteva essere molto insidioso per Fabio Quartararo ma che invece, alla fine, ha riservato comunque tanta fiducia per il futuro. Secondo posto dietro a Pecco Bagnaia, grande rivale in questo finale di stagione e ora a 48 punti di distacco e pericolo scampato.

Quartararo elogia Bagnaia

Partire con la gomma media rispetto alla morbida degli avversari era un rischio. E infatti nella prima parte ha subìto e il distacco creatosi con la testa della corsa, alla fine, è stato decisivo. Ma non solo.

All’inizio le Ducati mi attaccavano da tutte le parti e ho perso tempo, però ho dato tutto”, ha ammesso Quartararo a fine gara ai microfoni di Sky Sport. “Ci sono stati alcuni momenti in cui mi si è chiuso l’anteriore, ho provato a vincere ma Pecco (Bagnaia, ndr) era di un altro livello oggi. Non so come riuscisse a girare con le gomme finite. Sono ancora davanti con parecchio vantaggio, va bene così ma grande Bagnaia, ha fatto una gara fantastica”.

Contento per il podio

Alla fine per il francese della Yamaha, leader del Mondiale, un secondo posto che sa quasi di vittoria. I numeri poi parlano chiaro: dal Sachsenring è finito fuori dal podio solo in due occasioni. L’ultima proprio ad Aragon una settimana fa. Per fortuna però il vantaggio in classifica è abbastanza ampio.

A Misano erano tanti i possibili outsider che potevano inserirsi tra lui e Bagnaia, ma alla fine Quartararo è riuscito a mantenere la calma e anzi, a portare quasi l’intera posta a casa: “È stata una gara tosta, con le Ducati ho provato a lottare, ma Bagnaia aveva troppo vantaggio. Ho provato fino alla fine, sorpassarlo era difficile. Nel terzo settore sembrava stesse facendo un time-attack. Ha fatto un capolavoro”.

E poi ha ammesso: “Oggi ho pensato poco al campionato ma solo a vincere, ma tre o quattro volte ho rischiato di cadere. È la prima volta che sono contento di fare secondo”.

Fabio Quartararo in pista durante il Gran Premio di San Marino a Misano Adriatico
Fabio Quartararo in pista durante il Gran Premio di San Marino a Misano Adriatico (Foto Yamaha)

LEGGI ANCHE —> MotoGP, San Marino: Bagnaia ci ha preso gusto, Bastianini mostruoso