Martin rincorre Bagnaia: “Troppo lontano, ecco dove è arrivata la svolta”

Nonostante il 4° posto ottenuto, Jorge Martin sperava di fare ancora di più e punta veramente in alto per il Gran Premio di domani.

Jorge Martin (GettyImages)
Jorge Martin, pilota Ducati Pramac (GettyImages)

Jorge Martin ha cominciato la sua stagione dimostrando sin da subito di essere un pilota di assoluto talento. Alla seconda gara ha subito piazzato il primo podio in carriera. Proprio nel momento in cui stava sbocciando però, un infortunio gli ha tranciato le gambe e lo ha costretto a saltare diverse gare.

Tornato con il coltello tra i denti, dopo qualche GP di apprendistato, ha piazzato lì la prima vittoria in carriera in MotoGP. Oggi lo spagnolo è indubbiamente uno dei migliori rider in griglia e come tale vuole essere giustamente trattato. Non è un caso infatti che oggi sia uscito un pochino deluso dalle qualifiche nonostante un ottimo 4° posto.

Jorge Martin punta in alto a Misano

A fargli gola, infatti, è quella pole occupata per l’occasione dal compagno di marca Bagnaia. A margine della sessione Martin ha così commentato: “Quella di oggi è stata una giornata molto complicata. Abbiamo provato molte parti diverse ed è difficile per un rookie capire quale sia la strada migliore. Quindi ho dovuto lottare un po’. A quel punto abbiamo deciso di tornare alla mia moto standard. Con quella sono stato abbastanza competitivo”.

LEGGI ANCHE >>> Vinales non ancora al top con l’Aprilia: “Speravo di essere più veloce”

Infine lo spagnolo ha così concluso: “Sono ancora lontano dai primi, ma credo che abbiamo fatto un ottimo lavoro portando a casa il 4° posto. Dobbiamo migliorare il nostro passo gara per domani, ma stiamo riducendo il gap e spero di poter essere maggiormente competitivo. Il problema è che non sono solo 2-3 decimi, siamo più lontani. Fabio e Pecco sono ancora distanti, ma gli altri no”.

Jorge Martin (getty images)