Marc Marquez, perché il test di Misano può essere decisivo

Marc Marquez attende il test di Misano per iniziare il lavoro sul prototipo 2022. Da Honda potrebbe arrivare una grande novità per la RC213V.

Marc Marquez (getty images)

Dopo il GP di Misano i piloti della MotoGP ritorneranno in pista per due giorni di test collettivi e per la Honda sarà un momento importante per sviluppare il prototipo 2022. Dopo il podio di Aragon Marc Marquez pensa anche a concentrarsi sul futuro e dalla casa giapponese potrebbero arrivare novità importanti.

Non c’è tempo per rilassarsi dopo la battaglia epica al MotorLand. Fra tre giorni si torna subito in pista, su un tracciato dove risulta essere il pilota di maggior successo con sei vittorie (una 125cc, due Moto2 e tre MotoGP ) da quando l’autodromo della riviera adriatica è tornato in calendario nel 2007. “Abbiamo fatto delle ottime gare in passato, ma è anche una pista che ti mette alla prova”. Dopo la pausa del lunedì, ci saranno due giornate di prove ufficiali “che saranno molto importanti per noi e per HRC. Stiamo lavorando per continuare a migliorare. Sarà una settimana in cui sarò molto impegnato sulla mia Honda”.

A San Marino potrebbe arrivare un nuovo motore per la prossima stagione, ma il condizionale è d’obbligo. “Non sappiamo ancora con esattezza se la proveremo a Misano o se dovremo aspettare fino a Jerez a fine stagione. Ma è un prototipo che stiamo testando a Misano e può cambiare ancora molto fino a febbraio”, ha ammesso Marc Marquez. “Come sempre cerchiamo di ottenere un motore con un’erogazione fluida, cioè regolare, e di guadagnare un po’ di velocità massima. Per quanto riguarda la trasmissione della coppia, la cosa principale che dobbiamo capire è perché abbiamo grossi problemi di trazione su alcuni circuiti. È importante trovare un buon compromesso tra coppia ed erogazione fluida della potenza”.

Marc Marquez in pista al Gran Premio di Aragon di MotoGP 2021 ad Alcaniz
Marc Marquez in pista al Gran Premio di Aragon di MotoGP 2021 ad Alcaniz (Foto Dorna)