Lecuona, pilota ma anche tifoso: “Correre con Valentino Rossi, che sogno!”

Iker Lecuona punta a trovare una sella in MotoGP per il 2022. Comunque vada resta l’esperienza di aver corso con alcune leggende.

Iker Lecuona (getty images)

Iker Lecuona ha esordito in MotoGP nel finale di stagione 2020 e ha proseguito nel 2021 in sella alla RC16 del team KTM Tech3. Poco tempo per adattarsi e il rischio di vedere bruciata la sua unica possibilità di correre nella classe regina. I risultati non sono stati quelli attesi, ma nelle ultime due gare ha ottenuto un sesto e settimo posto che lasciano ben sperare per il suo futuro. “La cosa difficile per me quest’anno è essere calmo. Con tutti i problemi che ho avuto nelle prime gare al braccio e dopo l’operazione mi sento meglio ma faccio ancora fatica con la moto. La moto cambia molto, quindi ho bisogno di molte gare per sentirmi bene, ma lavoriamo molto con la squadra. La performance sta arrivando”.

Il futuro è incerto

Ma ormai il dado è tratto e KTM lo ha messo fuori dai giochi per il prossimo anno. Al momento resta senza squadra in Top Class e i posti rimasti sono quasi terminati. “Ho offerte dalla Moto2 o da altri campionati, ma il mio obiettivo è restare in MotoGP“. L’obiettivo in questi ultimi Gran Premi sarà quello di restare tra i primi dieci. “So di avere il potenziale per una top 5 o un podio in una gara difficile, quindi il mio obiettivo è quello”.

Comunque vada per Iker Lecuona resta un’esperienza unica che gli servirà per il resto della sua carriera. “Mi hanno dato l’opportunità di venire in MotoGP a 19 anni, sinceramente mi sono trovato sempre bene in squadra. Hanno creduto in me sempre”, ha concluso il pilota spagnolo, grato a KTM per avergli dato questa possibilità a soli 19 anni. “Ho potuto correre assieme a Valentino [Rossi], a Jorge [Lorenzo], anche a Dani [Pedrosa] per una gara. Certo è un piacere poter correre con i propri idoli”.

Iker Lecuona (getty images)