Superbike, test Kawasaki a Portimao: Jonathan Rea ritrova il sorriso

Rea e Lowes in Portogallo per lavorare ad alcuni miglioramenti necessari in vista della ripresa del Mondiale Superbike. Piloti Kawasaki felici.

Jonathan Rea
Jonathan Rea (foto Kawasaki Racing)

Jonathan Rea se lo dovrà sudare il titolo mondiale Superbike 2021. In classifica Toprak Razgatlioglu ha i suoi stessi punti e c’è anche Scott Redding, ora a -38, desideroso di essere della partita.

Tra Most e Navarra le cose non sono andare come sperava, però il sei volte campione del mondo SBK non è certamente uno che si arrende facilmente. Basti pensare al 2019, quando Alvaro Bautista stava “ammazzando” il campionato e poi Johnny lo ha battuto. Per reagire ai miglioramenti di Yamaha e Ducati, il team Kawasaki ha fatto un giorno di test a Portimao.

SBK 2021, Rea felice del test a Portimao

Rea e Lowes hanno trovato buone condizioni climatiche in Portimao e hanno potuto completare il lavoro previsto. Sono state testate nuove idee a livello di setup, telaio e geometrie; sono stati raccolti molti utili dati per il resto della stagione Superbike.

Il pilota nord-irlandese ha così commentato l’esito della giornata di test svolta a Portimao: «È stato un test molto positivo. Abbiamo fatto molti giri e la pista era buona. Siamo riusciti a fare un long run con gomme da gara e abbiamo lavorato anche su geometrie diverse. Abbiamo messo a punto il setup della moto per il weekend di gara di Portimao quando arriverà. Mi sono sentito un tutt’uno con la moto e ho anche sentito che la mia guida era un po’ meglio in questo test. Penso di avere un setup della moto di cui sono felice. Ho guidato con il sorriso sulle labbra e ho dato un buon feedback agli ingegneri».

Rea ha ritrovato buon feeling girando su una pista che gli piace molto e dove ha potuto lavorare bene per fare alcuni passi avanti. Bisognerà vedere se nel prossimo round SBK a Magny-Cours (3-5 settembre).