Mercedes, Toto Wolff fa un appello alla Ferrari: “Abbiamo bisogno di voi”

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, ha lanciato un messaggio inequivocabile all’indirizzo dei grandi rivali della Ferrari

Il team principal Toto Wolff
Il team principal Toto Wolff (Foto Steve Etherington/Mercedes)

Il boss di una squadra che si augura che vinca il suo grande rivale? Sembra incredibile, ma è proprio quello che è accaduto con Toto Wolff, team principal della Mercedes, il quale ha lanciato un messaggio alla Ferrari che sa di appello, invitandola ad unirsi quanto prima al lotto delle scuderie vincenti in Formula 1.

Non si tratta di un rigurgito di sportività, da parte del manager austriaco, quanto piuttosto della necessità per tutto il Mondiale a quattro ruote di ritrovare un marchio storico e seguito come quello del Cavallino rampante al massimo livello nel prossimo futuro.

“Abbiamo bisogno della Ferrari in lotta”, ha sostenuto Wolff ai microfoni del sito specializzato inglese GPFans. “Questo dev’essere un campionato in cui ci siano quattro o cinque squadre in grado di vincere, di competere l’una con l’altra. E la Ferrari dev’essere una di queste”.

Gli applausi del boss Mercedes alla Ferrari

Il numero uno al muretto della Freccia nera si è speso in elogi importanti rispetto alla Rossa di Maranello, in particolare ai suoi due portacolori Charles Leclerc e Carlos Sainz.

“Hanno una buona coppia di piloti”, ha ammesso. “Hanno recuperato rispetto all’anno scorso e mi aspetto che siano lì con noi il prossimo anno, insieme alla Red Bull, alla McLaren, alla Aston Martin, alla Alpine e a chissà chi altro. Lo spero, perché questo renderebbe il campionato ancora più interessante per gli spettatori”.

E, nonostante la rivalità, Wolff ha riconosciuto anche che quello di Monza, il circuito di casa degli avversari, è però uno dei suoi preferiti. “La Ferrari è un marchio formidabile, per il quale lavorano con pazienza tantissime persone grandiose”, conclude. “Non c’è una sensazione migliore di quella di andare a Monza, circondati dai loro tifosi, anche perché lì ho vissuto sempre un tifo molto corretto”.

Le Mercedes davanti alla Ferrari di Charles Leclerc
Le Mercedes davanti alla Ferrari di Charles Leclerc (Foto LAT Images/Mercedes)

LEGGI ANCHE —> Trentatré anni fa se ne andava Enzo Ferrari, l’uomo diventato mito