Honda brancola nel buio: Espargarò ormai le prova tutte

Pol Espargarò ha girato a Portimao con una Honda CBR 1000 RR-R SP. E ha parlato della sua prima stagione con il team HRC.

Pol Espargaro e Marc Marquez (getty images)

Pol Espargarò ha effettuato un test privato a Portimao con una Honda CBR 1000 RR-R SP, prima di rituffarsi in una breve vacanza e poi ridedicarsi alla preparazione atletica in vista della seconda parte di campionato. L’inizio di stagione si è rivelato al di sotto delle aspettative, ma l’entusiasmo non va scemando. Due ottavi posti nelle prime nove gare come miglior risultato stagionale in sella alla RC213V.

La riduzione dei test invernali non ha permesso al più giovane dei fratelli di Granollers di prendere subito le misure con la nuova moto dopo 4 stagioni in KTM. Inoltre il prototipo giapponese non si sta rivelando facile da gestire neppure per piloti HRC di vecchia data come Marc Marquez e Taka Nakagami. Ma il fuoriclasse di Cervera ha portato a casa una vittoria al Sachsenring, risultato che ora mette una certa pressione a Pol.

I risvolti tecnici

Il team manager Alberto Puig ha sottolineato più volte che i tecnici Honda stanno lavorando a pieno regime per migliorare la RC-V, quindi servirà tempo per attendere soluzioni utili.  “Non si può costruire una moto da zero senza prima rimediare ai problemi che abbiamo”, ha detto Pol Espargarò a Motorsport.com. “Non credo che potremo iniziare a lavorare per il prossimo anno se non risolviamo prima i problemi attuali. I miglioramenti futuri iniziano con i miglioramenti presenti, ora. Dobbiamo capire cosa ci sta succedendo, perché ci sta succedendo e come risolverlo”.

Varie le componenti su cui stanno lavorando gli ingegneri HRC, il problema sarà trovare il giusto equilibrio per trovare maggior feeling con l’avantreno. “Certo che la Honda sta lavorando sulle nuove moto e potrebbe avere 50 diversi percorsi di lavoro. Ma questo non significa che quelle moto funzioneranno. Se riusciremo a ribaltare la situazione – ha concluso Pol Espargarò -, la moto del prossimo anno sarà quella che gioca e funzionerà dal primo giorno, senza dover lottare fino alla fine della stagione come è successo quest’anno”.

LEGGI ANCHE —> Ormai è chiaro: il team Petronas non sopporta più Valentino Rossi

Pol Espargarò in pista sulla Honda al Gran Premio d'Olanda di MotoGP 2021 ad Assen
Pol Espargarò in pista sulla Honda al Gran Premio d’Olanda di MotoGP 2021 ad Assen (Foto Gold & Goose / Red Bull)