La Formula 1 che verrà: bella, ma i tifosi sono preoccupati

La F1 che sta arrivando fa già paura ai tifosi. La speranza è che non si perda la vera essenza che accompagna questo sport da anni.

F1 (GettyImages)
F1 (GettyImages)

Oggi finalmente Liberty Media ha deciso di togliere i veli a quella che sarà la F1 del futuro. Una sorta di prototipo di quella che poi sarà la base sulla quale tutti i team dovranno costruire  le proprie vetture. L’impressione naturalmente è stata subito buona. Stilisticamente la nuova macchina si fa guardare.

Alettone anteriore enorme e pance scavate all’estremo, queste sembrano essere le peculiarità della nuova vettura. I tifosi però già si dividono sui social sulla nuova vettura. La paura, infatti, è che si perda il vero spirito competitivo della F1. L’ansia è che si vada verso una categoria sempre più uniformata dove non è più il singolo team a fare la differenza.

F1: Ferrari sempre contro l’omologazione

Questo in pare è vero. La nuova F1 sta cercando di perseguire quella direzione per ridurre i costi. Allo stesso tempo però resterà comunque una forte componente distintiva tra le varie scuderie. In fondo, proprio la Ferrari ha sempre rifiutato categoricamente ogni tipo di omologazione netta in passato.

LEGGI ANCHE >>> Tolti i veli alla Formula 1 del futuro: l’auto presentata a Silverstone

Questo è anche il motivo per cui a Maranello non si sono mai buttati ad esempio sull’IndyCar o in tempi più recenti sulla Formula E, nonostante i tanti inviti. L’obiettivo per il futuro della F1 è sicuramente quello di aumentare lo spettacolo in pista con i sorpassi. Staremo a vedere. Intanto ci godiamo questo “bozzetto” delle auto che verranno. Siamo certi però che come sempre tutti gli ingegneri proveranno a sfruttare ogni zona grigia presente nel regolamento per estremizzare determinati concetti e tentare di essere più veloce degli altri.

Antonio Russo

La presentazione della F1 2022 alla vigilia del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone
La presentazione della F1 2022 alla vigilia del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone (Foto Lars Baron/Getty Images)