Dramma in Ferrari: meccanico investito dalla vettura, ha perso un piede

Un brutto dramma ha coinvolto un meccanico della Ferrari, falciato dalla monoposto di Formula 1: è ricoverato in terapia intensiva

Un pit stop della Ferrari
Un pit stop della Ferrari (Foto Ferrari)

Un grave incidente ha visto vittima un 48enne meccanico della Ferrari: è stato investito dalla Rossa che, seppure a bassa velocità, ha colpito il suo piede destro e lo ha tranciato di netto. Trasportato in ospedale, i medici hanno fatto di tutto per potergli salvare l’arto, ma alla fine sono stati costretti a procedere ad un’amputazione.

Un bruttissimo dramma, dunque, che colpisce il Cavallino rampante, per giunta nel corso di quella che sarebbe dovuta essere una giornata di festa. La fatalità in questione è infatti accaduta nel corso della Motor Valley Fest, la manifestazione che celebra i marchi che hanno contribuito a creare la leggenda della terra dei motori in Emilia Romagna, compreso naturalmente quello di Maranello che era uno dei protagonisti.

Ieri, nella domenica di punta del programma dell’evento, si è svolta anche l’esibizione della SF70H, la monoposto ferrarista che corse nel campionato del mondo 2017, impegnata sul circuito cittadino del Novi Sad, a Modena. Mentre la macchina stava girando, però, è avvenuto l’incredibile imprevisto: uscita dalla curva, è finita lunga travolgendo le protezioni e, purtroppo, anche l’uomo che si trovava alle spalle.

Amputato il piede del meccanico della Ferrari

Il tecnico è stato immediatamente soccorso dai suoi colleghi e dal personale sanitario presente sul posto. Prontamente sono accorse sul luogo dell’incidente due ambulanze, che lo hanno trasportato, cosciente e mai in pericolo di vita, all’ospedale di Baggiovara, dove è stato sottoposto ai necessari accertamenti, sottoposto ad un lungo intervento chirurgico e successivamente ricoverato in terapia intensiva. Attualmente le sue condizioni sono stabili, a quanto riferisce il quotidiano locale Il Resto del Carlino.

La scuderia ha emesso un breve comunicato stampa ufficiale in cui comunica il suo sostegno: “La Ferrari si è naturalmente subito attivata per garantire al collega e alla sua famiglia tutto il sostegno necessario sotto ogni punto di vista sia in questa fase che in futuro. Su espressa richiesta della famiglia, non verranno forniti ulteriori aggiornamenti”. L’episodio, per quanto drammatico, è stato assolutamente imprevedibile, nonostante le misure di sicurezza per la manifestazione fossero state predisposte con attenzione e vagliate anche dalla Federazione internazionale dell’automobile.

Con ogni probabilità, tuttavia, la magistratura aprirà un’inchiesta sull’accaduto, per ricostruire la dinamica e svolgere i necessari accertamenti tecnici sia sulla macchina che sulla pista. In queste ore si ipotizza un guasto o un errore umano, per la comprensibile disperazione del pilota impegnato alla guida della Ferrari.

Il muretto box
Il muretto box (Foto Ferrari)

LEGGI ANCHE —> Ferrari protagonista in Austria: duelli e sorpassi per Sainz e Leclerc