SBK Donington, Jonathan Rea: cosa è andato storto in Gara 1

Jonathan Rea chiude 2° nella prima gara di Donington. Il campione Kawasaki analizza i problemi della sua Ninja ZX-10RR.

Jonathan Rea (foto Instagram)

Jonathan Rea limita i danni a Donington: in gara 1 chiude al secondo posto dopo essere partito dalla pole position. Stavolta il sei volte iridato nulla ha potuto contro la Yamaha di Toprak Razgatlioglu che, partito dalla 13esima posizione, lo ha raggiunto e superato al secondo giro. Il podio alla fine è un buon risultato, considerando che gli altri avversari sono caduti, vedi Scott Redding,

Ma adesso a preoccupare è il pilota turco della Yamaha che si avvicina in classifica a -15. “Toprak Razgatlioglu ha fatto un lavoro migliore e probabilmente ho ottenuto il massimo dal nostro pacchetto”, ha ammesso il nordirlandese della Kawasaki. “Spero che domenica avremo condizioni prevedibili. Come pilota, ti innervosisci quando sei sulla griglia di partenza e affronti tali condizioni. C’erano punti umidi ovunque, ma sai che devi uscire da lì e lottare per i punti del campionato. Oggi non siamo riusciti a ottenere più del secondo posto. Un paio di colleghi sono caduti, in un certo senso sono stato anche fortunato”.

Mancanza di grip dopo un giro

Le condizioni miste che hanno caratterizzato le prime fasi di gara hanno complicato la vita a Jonathan Rea che fino alle qualifiche aveva sfoggiato un ritmo impetuoso. “Avevo poco grip, forse perché la pioggia stava lavando via la gomma dall’asfalto. Il nostro assetto è stato un compromesso perché 15 minuti prima dell’inizio della gara non era ancora chiaro se avremmo optato per le slick o le intermedie”.

Buona la partenza di Rea che si è messo subito al comando, ma dopo un giro è iniziato a mancare il grip. “La ruota posteriore scivolava perché ero un po’ troppo aggressivo. Da allora in poi ho dovuto lottare con la moto e ho avuto diversi momenti difficili. Torpak si è allontanato da me, ma non volevo arrendermi. Quindi ci ho provato davvero tanto e ho avuto un buon margine sugli inseguitori. Ma ho fatto troppi piccoli errori e non mi sentivo molto bene”. Adesso Toprak rischia di avvicinarsi alla testa della classifica. “Toprak è un pilota molto forte e questo percorso gli si addice. Ogni anno sta andando molto bene a Donington. Aspettavo lui e anche Redding. Anche Alex qui è molto veloce”.

Jonathan Rea
Jonathan Rea (foto Bonora Agency)