Ferrari fuori al Q2 in Austria. Leclerc: “Era tutto previsto”

Bluff o realtà? La clamorosa eliminazione delle due Ferrari nelle qualifiche dell’Austria sarebbe stata studiata a tavolino.

Charles Leclerc (©Ferrari Twitter)

Il secondo sabato pomeriggio al Red Bull Ring non è stato certamente dei più esaltanti per il Cavallino. Out dal Q3 con entrambe le auto e staccata di otto decimi abbondanti dalla pole position di Verstappen, la Ferrari in realtà avrebbe preventivato la figuraccia rimediata, così da poter giocare maggiormente con la strategia in gara.

“Ci aspettavamo di uscire a fine Q2”, ha ammesso a fine sessione Charles Leclerc, 12esimo. “Però essere dietro a una Williams è un po’ meno, anche perché Russell montava le gomme medie come noi”.

A quanto pare l’idea di base del box di Maranello era proprio quella di guadagnarsi lo start con le “scarpe” gialle, ma l’ottima peformance di uno scatenato George, di sicuro, non poteva immaginarselo. Ecco perché domenica avrà un’incognita in più da affrontare .

In corsa sarà un’altra storia

Decisamente rilassato da questo punto di vista Carlos Sainz, 11°, ha promesso che nel GP austriaco le SF21 dimostreranno di avere un passo più sostenuto, addirittura da poter lottare per il podio.

“Sulla distanza andiamo bene”, ha affermato lo spagnolo. “Vedremo con finirà con tutti quelli che davanti scatteranno con le soft. Chiudere davanti a Norris sarà impossibile. Il motore Mercedes è potente”.

Il target sarà dunque superare coloro che cominceranno la corsa con il compound più soffice e possibilmente anche la vettura di Grove.

“Dovremo cercare di giungere al traguardo appena alle spalle di Lando così da recuperare terreno sulla McLaren nella classifica costruttori”, ha poi considerato sottolineando come alla loro monoposto siano mancati appena 6 millesimi per entrare in top 10.

Al momento la Scuderia viaggia con 108 punti nella generale marche contro il 120 della rivale di Woking che, pur sembrando nel globale più competitiva, può contare solo su un pilota viste le difficoltà di Ricciardo.

Carlos Sainz (©Getty Images)

Chiara Rainis