Bastianini e il mancato approdo in VR46: “Nessun rimpianto”

Bastianini nel 2022 correrà con il team Gresini Racing ed è molto felice. Nessun rimpianto sul non essere entrato nella VR46 Riders Academy.

Enea Bastianini (©Getty Images)

Non è quasi mai facile il primo anno in MotoGP e anche per Enea Bastianini delle difficoltà non mancano. Oltre alla mancanza di esperienza, c’è un gap tecnico correndo per una squadra satellite e una moto del 2019.

In nove gare ha chiuso tre volte in top 10 e in sei totali ha ottenuto punti. In classifica è a quota 27, occupa la sedicesima posizione. I gran premi al Sachsenring e ad Assen sono stati particolarmente difficili, con un solo punto conquistato, però dopo la pausa estiva ci saranno due corse in Austria su una pista storicamente molto favorevole alla Ducati. Potrà riscattarsi.

LEGGI ANCHE -> Fausto Gresini, la famiglia fa un grandissimo gesto

Bastianini su Gresini, Dall’Igna e VR46

Bastianini in un’intervista concessa a Mowmag.com ha parlato dell’approdo nel team Gresini Racing nel 2022: «Ho debuttato nel Motomondiale con Fausto che mi aveva scelto, tornare adesso che lui non c’è sembra surreale. Sarebbe stato bello affrontare questa avventura assieme. Gresini Racing è una bella famiglia. Avrò una versione evoluta della Ducati GP21 e nel corso della stagione, in base ai risultati, anche degli aggiornamenti 2022».

Anche VR46 schiererà un team Ducati in MotoGP nel 2022 e a proposito di VR46 gli è stato chiesto del fatto di non essere entrato nell’Academy di Valentino Rossi: «È una scelta che ho fatto a suo tempo e che non rimpiango. Anche perché sono arrivato in Moto3 direttamente con Fausto, forse è pure per questo che non ho sentito l’esigenza di entrare nell’Academy».

Enea Bastianini
Enea Bastianini (©Getty Images)