Morbidelli in attesa: l’incontro decisivo per sancire il suo futuro

Franco Morbidelli esordirà nel team Yamaha factory nella stagione 2022. Per Petronas SRT si apre un vuoto da colmare in tempi brevi.

Franco Morbidelli (foto Petronas SRT)

Manca l’annuncio ufficiale, ma Franco Morbidelli prenderà il posto di Maverick Vinales nel team ufficiale Yamaha nel 2022. Secondo quanto riferito da Speedweek.com nel week-end di Assen si è tenuto un incontro negli uffici di Yamaha Motor Racing e Yamaha Petronas SRT in cui è stato subito indicato il nome del sostituto di Maverick Vinales. A sedersi intorno al tavolo delle trattative i vertici delle due squadre: Razlan Razali, Wilco Zeelenberg, Johan Stigefelt, Lin Jarvis e Maio Meregalli che avrebbero firmato un accordo scritto.

Una giusta ricompensa per Franco Morbidelli dopo la brillante stagione 2020 in cui ha perso il titolo mondiale per soli 13 punti dal campione della Suzuki Joan Mir. Un titolo sfumato più per sfortuna che per demerito, considerando che a Jerez si è ritirato per un guasto al motore quando era 2°, mentre a Spielberg Johann Zarco lo ha tirato fuori gara con una manovra pericolosissima alla curva 2.

Razali cerca un pilota, anzi due

Adesso a cercare un pilota con estrema urgenza è il team Petronas SRT. Toprak Razgatlioglu continuerà sicuramente a partecipare al Mondiale di Superbike nel 2022 e nel 2023. Attualmente è secondo in Coppa del Mondo, a soli 20 punti dal leader Johnny Rea. L’alternativa è Garrett Gerloff che ha sostituito Franco Morbidelli ad Assen concludendo al 17° posto, ma rilasciando una buona impressione. Nel caso dovesse lasciare anche Valentino Rossi, la squadra malese dovrà trovare ben due piloti.

Con l’arrivo di Franco Morbidelli nel team Yamaha factory ci sarà anche il ritorno del capotecnico Ramon Forcada, che in passato ha lavorato al fianco di Jorge Lorenzo e Maverick Vinales. Con il pilota di Roses ha lavorato due anni, prima di chiederne la sostituzione nel 2019 per fare posto ad Esteban Garcia.

Franco Morbidelli in pista con la sua M1 (GettyImages)
Franco Morbidelli in pista con la sua M1 (GettyImages)