MotoGP Assen, Jack Miller: “Dodicesimo posto? Non sono preoccupato”

Jack Miller 12° ma non si dice preoccupato. La pioggia ha interrotto il lavoro di setting sulla sua Ducati Desmosedici.

Jack Miller (getty images)

Jack Miller ha chiuso la prima giornata di libere ad Assen con il 12° posto nella classifica combinata, ma può ritenersi soddisfatto della sua prestazione. “La moto andava davvero bene. È normale avere qualche problema di regolazione qui nei primi giri. Al mattino ci siamo concentrati principalmente sul passo gara con gomme usate. Sapevamo che sarebbe piovuto nel pomeriggio e abbiamo voluto provare subito il time attack. Sono di buon umore e sono sicuro che sabato riusciremo a migliorare ancora il tempo”.

Nelle FP2 la pioggia ha rovinato il lavoro di Miller e non c’è stato il tempo per regolare la moto sul bagnato. Ma il pilota australiano della Ducati non è preoccupato in ottica qualifiche e gara: “Supponiamo che rimarrà asciutto, quindi non è così male che non fossimo fuori sul bagnato. I meccanici hanno montato un nuovo forcellone e poi ha iniziato a piovere. Avrei potuto fare un altro giro o due, ma non avrebbe avuto alcun senso. Quindi non abbiamo distrutto le gomme. Mi sento comunque bene sul bagnato, quindi non sono stati assolutamente necessari giri aggiuntivi. Non è stata una sessione persa perché prima della pioggia sono stato fuori con la gomma media per sette giri”.

Il nuovo asfalto di Assen garantisce un grip ottimale, ma resta il problema di alcuni dossi. “Guidiamo tempi sul giro davvero buoni e la gomma difficilmente perde aderenza”. Ma ci sono ancora alcuni settori dove Jack Miller non è abbastanza a suo agio. “Il quarto settore non è facile. Il vento cambia e viene dalla parte anteriore. Sei davvero scosso, ma lavoriamo bene e stiamo sviluppando una migliore stabilità”.

Jack Miller in pista al Gran Premio di Germania di MotoGP 2021 al Sachsenring
Jack Miller in pista al Gran Premio di Germania di MotoGP 2021 al Sachsenring (Foto Ducati)