F1 GP Stiria, Prove Libere 2: tempi e classifica finale

E’ terminata la prima giornata di battaglia in Stiria. La Red Bull sembra in gran forma. Male la Ferrari.

(©Red Bull Twitter)

La seconda sessione di prove sul circuito del Red Bull si apre con Pierre Gasly, secondo al termine dell’FP1, costretto ai box per un guasto sulla sua Alpha Tauri.
Al pronti via tutti in azione a causa delle gocce d’acqua che potrebbero trasformarsi in una pioggia più omogenea.

1’06″643 per Max Verstappen su gomme hard.
Con la stessa mescola Lewis Hamilton passa al comando con un 1’06″285.
A 50′ nuovo testacoda per Carlos Sainz alla curva 5 dopo l’errore del mattino.


1’06″192 per Mad Max sempre su gomme dure, seguito da Bottas su soft ed Ham su hard.
La Ferrari di Leclercè 8°. Anche il monegasco sta utilizzando il compound più resistente.
1’05″934 per l’Aston Martin di Sebastian Vettel su soft.

Poco dopo arriva Ham e quindi l’Alpine di Esteban Ocon che piazza un 1’05″790.

Testacoda per per il canadese della Williams Nicholas Latifi alla curva 6

1’05″412 per Verstappen su hard.
Curioso episodio per Bottas che si gira in pit lane appena dopo la ripartenza.

Il muretto McLaren spinge perché s’indaghi su quanto accaduto al finlandese anche se sono stati i suoi meccanici ad aiutarlo a rimettersi dritto.
A 5′ dalla fine Verstappen guida davanti a Ricciardo e Ocon. Ferrari sempre lontana con Sainz 11° e Leclerc 13°.

Bandiera a scacchi! Max Verstappen primo davanti ad un sorprendente Daniel Ricciardo su McLaren ed Esteban Ocon su Alpine. Hamilton quarto su gomme soft, a poco meno di quattro decimi dalla RB16B #33 che ha firmato il crono con le hard. Ferrari fuori dai 10 con Carlos Sainz 11° e Charles Leclerc 13°, con un gap in linea con quello della mattinata. Buona prestazione di Vettel con l’Aston Martin.

(©McLaren Twitter)