Franco Morbidelli non si arrende: “Non voglio buttare al vento un anno”

In una stagione complicata per via della moto vecchia, Franco Morbidelli non perde la voglia di lottare. Anche al Sachsenring

Franco Morbidelli sulla Yamaha del team Petronas nelle prove libere del Gran Premio di Germania di MotoGP 2021 al Sachsenring
Franco Morbidelli sulla Yamaha del team Petronas nelle prove libere del Gran Premio di Germania di MotoGP 2021 al Sachsenring (Foto Dorna)

“Nello sport, se c’è un problema, lo devi affrontare e superare da solo con le tue forze. O fai così o smetti, non c’è altra opzione. Questo è l’aspetto duro ma allo stesso tempo bello”.

Così, con grinta e convinzione, Franco Morbidelli sta affrontando tutta la stagione 2021. Un’annata inevitabilmente complicata, per un pilota che è vicecampione in carica ma che è costretto ad affrontare questo Mondiale con una Yamaha vecchia di due anni.

“Sto cercando di attraversare questa situazione nella maniera più tosta e più professionale che posso, cecando di capire come posso imparare da questa situazione”, afferma. “Non voglio che sia un anno buttato al vento. Devo cercare di spingermi al limite e fare il massimo. Il mio non è il primo caso e non sarà l’ultimo”.

Morbidelli centra la top ten al Sachsenring

Anche il Gran Premio di Germania di questo weekend non fa eccezione: “Dobbiamo compiere un passo in avanti rispetto alle altre Yamaha, anche qui perdo ancora in rettilineo”, spiega il Morbido. “Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto, cercare di essere più efficaci in uscita dalla curva 11 e dall’ultima per ridurre il divario. Purtroppo anche qui c’è un po’ di distacco difficile da recuperare, la situazione è più complicata di quanto pensassi. Ma possiamo migliorare qualcosa”.

E Frankie, in effetti, con le unghie e con i denti i risultati riesce anche ad artigliarli. Lo dimostra il decimo posto che ha conquistato in questo venerdì di prove libere, che per ora gli varrebbe l’accesso diretto alla fase finale delle qualifiche.

“La situazione non è mai completamente sotto controllo e non posso mai stare tranquillo”, mette le mani avanti l’italo-brasiliano. “Ma nel pomeriggio ho compiuto tanti giri con la dura e il mio passo non era molto diverso dagli altri piloti che hanno usato quella gomma. Marquez e Oliveira sembrano i più competitivi, noi dobbiamo limare un po’. La differenza non è tutta in rettilineo, bisogna lavorare anche su altri aspetti. Oggi ho avuto un buon feeling con la moto, abbiamo provato un paio di assetti e domani metteremo tutto insieme per cercare di essere al meglio e stare nei primi dieci, che qui è molto importante”.

Più si va avanti e più la situazione sarà in salita. Ma Morbidelli non si fa spaventare: “Sicuramente tutte le Case sviluppano durante la stagione e quindi per me diventerà sempre più dura, ma le cose stanno così. E io posso solo cercare di fare il meglio possibile in ogni situazione”.

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi non vince, ma il team Petronas lo promuove ugualmente

Franco Morbidelli sulla Yamaha del team Petronas nelle prove libere del Gran Premio di Germania di MotoGP 2021 al Sachsenring
Franco Morbidelli sulla Yamaha del team Petronas nelle prove libere del Gran Premio di Germania di MotoGP 2021 al Sachsenring (Foto Dorna)