Franco Morbidelli rivela: “Valentino Rossi ha creato un po’ di tempesta”

Franco Morbidelli si è ritrovato coinvolto, suo malgrado, nelle manovre tra Valentino Rossi, VR46, Petronas, Yamaha e Ducati

Franco Morbidelli e Valentino Rossi
Franco Morbidelli e Valentino Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

È un intreccio particolare quello che si è creato nel mercato dei piloti e delle squadre di MotoGP nel corso di questa stagione 2021. Con Valentino Rossi che si è trovato nell’inedita veste di doppio protagonista, sia come corridore, che come team manager.

Da un lato, infatti, sta decidendo se rinnovare per un altro anno la sua permanenza sulla griglia di partenza con la Petronas. Dall’altro deve occuparsi della squadra di sua proprietà, la VR46, che per il suo debutto in classe regina ha rischiato di fregare il posto di scuderia satellite Yamaha proprio al team malese.

Morbidelli al centro dell’affaire VR46

Un conflitto d’interessi particolare in cui si è ritrovato coinvolto suo malgrado anche Franco Morbidelli. Il cui futuro è appeso alle decisioni della Yamaha, della Petronas, ma anche della VR46, di cui è allievo della Academy e che gestisce anche il suo management. Oltre ad essere, ironia della sorte, vicino di box proprio di Valentino Rossi.

Il Morbido ha descritto così questa spinosa situazione: “C’è un po’ di tempesta in questo momento per l’arrivo del team di Valentino e io spero che mi condizioni il meno possibile”, sono le sue parole, riferite dal sito specializzato internazionale Motorsport.

Valentino Rossi con Ducati, Frankie con Yamaha

Frankie, dal canto suo, non si preoccupa troppo delle scelte politiche che vengono prese dietro le quinte: “Io provo a fare il mio lavoro”, dichiara l’italo-brasiliano. “Questi temi sono talmente tanto complessi che provare a capirli o fare previsioni mi toglierebbe troppa energia e non voglio che questo succeda. Provo a concentrarmi sul mio lavoro, provo a dire ciò che voglio, ma poi gli altri che stanno intorno a me faranno il loro lavoro come credono che debbano farlo”.

E una soluzione, in effetti, alla fine sembra essersi trovata. Con ogni probabilità la VR46 si accaserà con Ducati, mentre Petronas continuerà ad affidare una Yamaha a Morbidelli. Magari quella ufficiale di ultima generazione, e non un vecchio modello come gli è capitato quest’anno.

LEGGI ANCHE —> Il pilota italiano difende Valentino Rossi: “Non è vero che va più piano”

Valentino Rossi e Franco Morbidelli
Valentino Rossi e Franco Morbidelli (Foto Petronas)