F1 Azerbaijan, Prove Libere 1: tempi e classifica finale

Si è conclusa la prima sessione di prove libere dell’Azerbaijan. La Ferrari si conferma in crescita come a Monaco.

(©Red Bull Twitter)

Dopo un anno di assenza causa emergenza sanitaria, il circuito di Baku torna ad animarsi.
Al semaforo verde McLaren, Red Bull e Williams

Per Norris lavoro sull’aerodinamica con la parte sinistra della sua MCL35M dipinta col fluo-vis.
1’47″701 per Charles Leclerc su soft, ma poi arriva subito l’altra Rossa di Carlos Sainz che lo scalza.

1’45″664 per Leclerc.

1’45″112 per Hamilton che porta la Mercedes al comando.
1’43″893 per Lewis.
Brivido per il #55 che manca per pochissimo il muro.

Testacoda per Tsunoda a poco più di mezz’ora dalla fine. Il nipponico dell’Alpha Tauri, dopo aver baciato le barriere alla curva 4, non riesce a rimettersi in direzione.

>

1’43″732 per la McLaren di Daniel Ricciardo su gomma soffice. Intanto il compagno di squadra Lando Norris si gira senza conseguenze.

1’43″227 per la Ferrari di Leclerc.
1’43″184 per Verstappen. La Red Bull questo fine settimana sarà al centro dell’attenzione per la sua ala flessibile.
A 10′ dalla fine Verstappen guida su Leclerc, Sainz, Perez, Ricciardo ed Hamilton. Alfa Romeo in top 10 con Raikkonen.
Per le ultime tornate della sessione Leclerc passa alle gomme hard. Le medie sono solo appannaggio di Aston Martin, Haas, Williams e l’Alpine di Alonso.

Contatto contro le barriere per la Haas di Nikita Mazepin e lungo di Sainz a pochi minuti dalla chiusura. Errore in simultanea anche per Norris e Bottas che finiscono assieme nella via di fuga.

Bandiera a scacchi! Max Verstappen comanda davanti alle Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz. Solo settimo Hamilton.

Ferrari (©F1 Twitter)