MotoGP, Alex Rins in ospedale per accertamenti alla spalla

Alex Rins chiude con il 2° tempo la giornata di test IRTA a Jerez. Il pilota Suzuki in ospedale per degli accertamenti alla spalla destra.

Alex Rins
Alex Rins a Jerez (getty images)

Suzuki prosegue il suo cammino dopo il week-end e il test di Jerez. Lunedì Alex Rins ha sostenuto una visita medica prima di mettersi in sella alla GSX-RR e provare alcune novità portate dalla casa di Hamamatsu. Dopo i 59 giri e il secondo crono di giornata, lo spagnolo ha spiegato di aver trovato alcune configurazioni interessanti per l’assetto e di aver focalizzato l’attenzione sul ritmo con gomme usate.

Non è stata una domenica da ricordare per Alex Rins dopo la caduta in gara e la spalla destra dà qualche fastidio. Quindi ha deciso di fermarsi al Dexeus Hospital per verificare l’entità dell’infortunio: “Siamo migliorati un po’, siamo più veloci di ieri. Sono abbastanza contento, ora vado a Barcellona a controllare la spalla perché dopo la caduta fa un po’ male, è un dolore simile allo scorso anno, ma con minore intensità. Va tutto bene e sono pronto per Le Mans”.

I due piloti della Suzuki hanno anche testato il motore 2022, o quantomeno un primo prototipo di quello che sarà la versione definitiva. “Sembra che stia andando abbastanza bene”. ​​Alex Rins spera di poter riconfermare il buon feeling nel prossimo Gran Premio in programma a Le Mans fra poco più di una settimana e migliorare le sensazioni con il posteriore soprattutto nella seconda parte di gara, quando il consumo dello pneumatico si accentua. “Le Mans è un bel circuito per noi. Vedremo cosa succede con il tempo, perché tende ad essere ventoso o piovoso. Siamo arrivati ​​fortissimi e daremo il cento per cento”, ha concluso lo spagnolo della Suzuki.

LEGGI ANCHE —> Ducati, i numeri della riscossa: ecco perché il Mondiale è possibile

Alex Rins a Jerez de la Frontera (getty images)