Valentino Rossi su Gresini: “È triste, ora il Covid fa più paura”

A distanza di qualche settimana Valentino Rossi è tornato a parlare di Fausto Gresini ricordando gli anni vissuti a lottare in pista.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Il 2021 per gli amanti della MotoGP è stato funestato da un grave lutto. La morte improvvisa di Fausto Gresini, infatti, ha colto tutti di sorpresa lasciando un vuoto incolmabile all’interno del paddock. L’ex rider era molto amato dai tifosi e anche degli addetti ai lavori.

Campione prima in pista e poi fuori. Gresini ha coccolato negli anni tantissimi giovani talenti portandoli al topo in MotoGP. In maniera particolare, l’ex pilota ha avuto nel suo team tanti campioni come ad esempio Marco Simoncelli, che stava accompagnando verso il top della MotoGP.

Gresini e Valentino Rossi: che battaglie dentro e fuori la pista

Durante la conferenza stampa del giovedì Valentino Rossi si è lasciato andare anche ad un personale ricordo di Gresini: “Io conosco Fausto da quando era pilota. Mi ricordo molto bene quando a Phillip Island aiutò Capirossi a vincere il titolo. Ricordo che era prestissimo al mattino. Per me poi Fausto è diventato un rivale durante la mia carriera perché abbiamo lottato per il campionato in 250 quando c’era anche Capirossi, poi abbiamo lottato anche in MotoGP con Gibernau“.

Il Dottore ha poi così concluso: “Quello che gli è successo è davvero molto triste. Io penso che tutti abbiano paura di questo perché ti rendi conto che il covid è una cosa vera, reale e può colpire persone che sono in ottima salute e forma”.

Antonio Russo