Red Bull punzecchia Mercedes: “Avvio scadente in base ai loro standard”

Il team principal della Red Bull ha detto la sua sullo stato forma della Mercedes. Horner però non sottovaluta i tedeschi.

Mercedes e Red Bull (Getty Images)
Mercedes e Red Bull (Getty Images)

La Mercedes ha cominciato male questo 2021 con alcune rotture e un ritmo che non è apparso di certo irresistibile nei test. Tempi alla mano la Red Bull sembrerebbe avanti in questo momento, ma sappiamo perfettamente quanto in passato il marchio tedesco sia uscito fuori brillantemente dalle difficoltà.

Il giorno della verità sarà naturalmente il prossimo 28 marzo, quando tutte le vetture scenderanno in pista per il primo Gran Premio dell’anno. Sono in tanti a pensare che la Mercedes sin qui si è semplicemente nascosta, ma non è detto che la rimozione del DAS e alcuni piccoli cambiamenti regolamentari abbiano potuto far fare effettivamente qualche passo indietro alla monoposto nera.

Red Bull spera nel sorpasso

Durante un’intervista rilasciata a “Sky Sports” Horner ha così commentato il momento vissuto dai propri avversari: “In base ai suoi standard la Mercedes ha avuto un avvio un po’ scadente, ma è una squadra di qualità. Sarebbe stupido sottovalutare questo team e la sua capacità di recuperare da momenti complicati. Lo abbiamo visto anche un paio di anni fa quando a Barcellona sembravano in difficoltà e poi hanno vinto facile in Australia”.

Il team principal della Red Bull ha poi proseguito: “Bilanciare le risorse è una cosa complicata e la Mercedes è una squadra di qualità. Il tutto poi è reso ancora più difficoltoso dai regolamenti per il 2022. Noi stiamo costruendo anche la nostra divisione che si occuperà della power unit, quindi siamo piuttosto impegnati. Siamo super-motivati, i ragazzi non vedono l’ora di cominciare la stagione. La nostra macchina è buona e abbiamo dimostrato le nostre qualità nello sviluppo della monoposto. Dobbiamo concentrarci per fare un buon lavoro anche quest’anno”.

Antonio Russo