Alex Rins decide di non vaccinarsi: “Parlerò col mio medico”

Alex Rins decide di non vaccinarsi per il momento e di restare in Qatar in vista del primo GP del 28 marzo.

Alex Rins
Alex Rins (foto Instagram)

Alex Rins ha rinunciato a vaccinarsi e non tornerà in patria. Resterà in Qatar fino al primo Gran Premio per non correre rischi e non rovinare la sua stagione 2021. I quattro giorni in pista hanno confermato le buone sensazioni dell’anno scorso, qualche novità è stata aggiunta dai tecnici Suzuki, ma sui rettilinei ci sarà da sudare contro le Ducati. “Le due gare in Qatar saranno dure per noi e interessanti per voi”, ha detto il pilota spagnolo.

Nell’ultimo giorno di test ha preferito non girare a causa delle pessime condizioni dell’asfalto. “È stato un peccato non poter guidare oggi perché, oltre alla simulazione di corsa, avevamo effettivamente pianificato di testare nuovamente il telaio 2021 oggi. Quindi non sono sicuro se lo userò per il weekend di gara perché non abbiamo avuto abbastanza tempo. A parte questo, va tutto bene, potremmo trarre buone conclusioni. In gara di solito facciamo un passo avanti e sono abbastanza soddisfatto della mia prestazione nei test”.

L’assalto al titolo è un dovere dal momento che condivide il box con il campione in carica. “Siamo pronti a lottare in gara. Daremo il 100 percento per essere al vertice. Ciò significa lottare e sorpassare, anche in rettilineo”, ha sorriso il pilota catalano che guarda con una certa preoccupazione alle velocità raggiunte dalle Ducati in questi giorni sul rettilineo di oltre 1 km. Per quanto concerne il vaccino Alex Rins dichiara: “Prima di tutto, vorrei ringraziare Carmelo [Ezpeleta] e il governo del Qatar per aver fatto un buon lavoro e aver ricevuto il vaccino per tutti. Non ho ancora ricevuto il vaccino perché non ho avuto abbastanza tempo per vedere tutto con il mio medico. Sto ancora aspettando la sua risposta per decidere se vaccinarmi o meno”.

Alex Rins MotoGP
Alex Rins (foto Instagram)