Yamaha vuole blindare Petronas: sul piatto il rinnovo sino al 2026

In casa Yamaha è tempo di rinnovi. Dopo aver prolungato con la Dorna, l’obiettivo ora è proseguire anche con Petronas la partnership.

Le due Yamaha di Valentino Rossi e Franco Morbidelli
Le due Yamaha di Valentino Rossi e Franco Morbidelli

In casa Yamaha è tempo di programmare il futuro. La casa di Iwata, così come anche altri marchi, ha già apposto la propria firma per rinnovare l’accordo con la Dorna per restare in MotoGP sino al 2026. Il colosso nipponico però a questo punto ha spostato il proprio sguardo sul suo team satellite.

In soli due anni il Team Petronas ha dimostrato di poter essere protagonista in MotoGP. Chi conosce il marchio di lubrificanti sa benissimo che non sarebbe arrivato nel Motomondiale a fare scampagnate. Il brand malese, infatti, ha già fatto il proprio ingresso nel motorsport con la Mercedes in F1 e sappiamo benissimo come è andata.

Petronas è uno sponsor potente che ha costruito una squadra di grandissimo livello, una risorsa alla quale Yamaha non vuole di certo rinunciare. Proprio per questo sono già partite le prime trattative per rinnovare il proprio rapporto di partnership.

Razali: “Ci siamo sentiti più clienti che partner”

Come riportato da “Motorsport.com”, a margine della presentazione della squadra che si è tenuta ieri, il team principal Razali ha così dichiarato: “Ci hanno offerto una proposta valevole per i prossimi 5 anni. Ne abbiamo parlato nel briefing di dicembre”.

A quanto pare però da parte della Petronas c’è stata anche un po’ di insoddisfazione per alcuni atteggiamenti della Yamaha: “Abbiamo parlato anche del fatto che ci siamo sentiti più un cliente pagante che un vero e proprio partner. Abbiamo affrontato la cosa e siamo contenti che loro hanno riconosciuto questa cosa. Inoltre la loro proposta per proseguire è migliore del contratto che abbiamo attualmente in essere”.

Antonio Russo